martedì 1 settembre 2009

NASCONO I CORSI DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI

   Il nostro progetto consiste in una serie di laboratori che hanno come denominatore comune il ritrovamento delle proprie capacità comunicative intese come elementi fondamentali dell'attività dell'insegnante.
   Il nostro obiettivo è istituire un cammino di "conoscenza" e socializzazione attraverso attività laboratoriali - esperienziali di tecniche parateatrali e di comunicazione: si prevede quindi un'attività basata sulla scoperta del proprio corpo e della propria voce.
   Un essere umano è diverso da qualsiasi altro soggetto. Qualsiasi sia la sua differenza, questa va riconosciuta come una delle tante diversità che convivono in una società civile e che devono imparare a coesistere armonicamente. Il laboratorio vuole promuovere percorsi "interiori" che nascono dai bisogni e dalle potenzialità di ogni individuo per condurle su uno spazio scenico, dove vengono rielaborate e arricchite.
   Il teatro può dialogare e confrontarsi con i paradossi della società.Può quindi portare voci ed evidenziare silenzi con un'azione che favorisce la riflessione sulle tante differenze della realtà: differenze culturali, di modi di vivere, generazionali e di abilità.Tematiche che, pur presenti nel quotidiano, si tende a dimenticare e celare alla società.
   Il teatro, che rappresenta una delle forme più efficaci per la comunicazione di contenuti ed emozioni, assolve in questo modo ad una delle sue più importanti funzioni.

I Corsi
    Ogni Corso (7 - 15 lezioni) potrà seguire una tematica ben precisa. Questo permette alla scuola o all'ente di scegliere, durante l'anno, uno o più corsi.
  I corsi che noi proponiamo, pur partendo da filosofie e argomenti differenti, mantengono l'obiettivo principale del miglioramento delle proprie capacità comunicative. L'andamento laboratoriale del corso permette inoltre di organizzare uno o più corsi all'interno di uno stesso istituto.

Le Maschere
Strumento forte del lavoro parateatrale sono le maschere. Esse non sono solo i costumi, i vestiti o gli accessori usati in cerimonie di tipo carnevalesco. Le maschere, in senso lato, sono trasformazioni del nostro corpo nel mondo; controfigure ragionate che ci consentono di "alterare", momentaneamente, la nostra identità. Con la maschera, insomma, possiamo andare oltre il nostro corpo e imboccare quel sentiero che dall'Ego ci porta all'Alter, che ci fa simultaneamente essere noi stessi e altro da noi. Inoltre la maschera è il "travestimento" quotidiano, la simulazione, la dissimulazione che, a differenti livelli, ciascuno di noi mette in atto quotidianamente.

L'io e l'altro
E' impossibile non comunicare. Lo si fa in continuazione partendo dalle parole, passando per i gesti concludendo con i silenzi. Ma la comunicazione esiste in quanto c'è chi ascolta. Il gioco delle relazioni è continuo, il rapporto fra le persone è imprescindibile da una qualsiasi forma comunicativa. Questo laboratorio approfondisce quindi lo studio delle interazioni: azione e reazione, posizione up e down, convergenza e conflitto. Si utilizzano le più comuni tecniche teatrali mixandole con quelle pedagogiche fornendo una via per migliorare la propria capacità di relazionarsi partendo da una rinnovata percezione di sé.

Favolando: tra Fantasia e Meditazione
La Fantasia è forse lo strumento più importante che possiede il bambino per difendersi ed è forse il "potere" che l'adulto rimpiange di più. Nel teatro, in virtù della sua componente soprattutto legata all'improvvisazione, la creatività diventa un ingrediente basilare. Ma l'inventiva più bella è quella che si mescola al sogno, quella che ci fa sentire, anche solo per un attimo, invincibili e meravigliosi. Da questo assunto nasce l'esigenza di creare un metodo per attingere a quella fantasia sempre più congelata e insterilita dagli atteggiamenti culturali, dal bombardamento dei mezzi di comunicazione, dal divertimento confezionato e sempre meno spontaneo e creativo.
Il percorso laboratoriale ha quindi lo scopo di riportarci in quell'attimo, lontano dal continuo frastuono di questa società che ha terrore del silenzio; creeremo dunque un luogo in cui allenare nuovamente l'immaginazione che si rischia di dimenticare definitivamente con l'età ed il cristallizzarsi troppo rigido del raziocinio.

I costi
    Visto la forma flessibile della nostra proposta risulterà altrettanto elastica la distribuzione dei costi per i diversi laboratori. Le varianti dipendono dal numero di lezioni che gli enti desiderano compiere per ogni corso.

Corso (7 lezioni)
Tema: a scelta
Periodo:  1 - 3 mesi

Preventivo per prestazioni didattiche degli operatori concernenti n.7 incontri da effettuare nella scuola per un massimo di 14 ore e da svolgersi nell'arco temporale di tre mesi:
700 euro[1]

Laboratorio (15 lezioni)
Tema: percorso formativo studiato ad hoc
Periodo:  3 -6 mesi

Preventivo per prestazioni didattiche degli operatori concernenti n.15 incontri da effettuare nella scuola per un massimo di 30 ore e da svolgersi nell'arco temporale di sei mesi:
1500 euro[2]




[1]              Ogni educatore (almeno due) riscuote 25 euro l'ora, IRE (ex IRPEF) inclusa (20%)
[2]              Ogni educatore (almeno due) riscuote 25 euro l'ora, IRE (ex IRPEF) inclusa (20%)

Posta un commento