lunedì 12 marzo 2012

Un Festival che “fa ambiente”

   Un premio letterario che si rivolga ad adulti e ragazzi e che desideri affrontare tematiche di grandi attualità, legate al rispetto dell'ambiente. Torna, in veste completamente rinnovata, il Festival della Valle Olona. A parlarcene è il promotore, nonché Direttore del C.R.T. di Fagnano Olona, Gaetano Oliva.

   Intervista a Gaetano Oliva 
"Ambientarsi" leggendo - Quarta edizione all'insegna del cambiamento.

   Torna il Festival della Valle Olona che, grazie alla collaborazione con il Parco del Medio Olona, si propone, quest'anno, di approfondire un tema particolarmente attuale e di grande interesse: la tutela e la salvaguardia di quanto ci circondi, attraverso la conoscenza e il rispetto. Si chiama Premio Letteratura e Ambiente e desidera analizzare il rapporto uomo e natura. "Oggi si rende estremamente necessario attivare un processo culturale che possa portare allo sviluppo di comportamenti sostenibili" - afferma ai microfoni de La6Tv il promotore Gaetano Oliva - "capaci di educare grandi e piccoli, diffondendo quegli atteggiamenti volti a tutelare le bellezze naturali che ci circondino, di proteggerle e amarle". L'obiettivo non è, quindi, solo quello di proporre una serie di appuntamenti letterari e di spettacolo ma, soprattutto, di sviluppare un percorso che, attraverso la valorizzazione delle arti espressive, sappia insegnare e arricchire chi vi partecipi, anche come semplice spettatore.

   Eventi - Il calendario è composto da numerosi eventi che si susseguiranno durante tutto l'anno e desidera motivare chi ami la scrittura (e la natura, ovviamente) a lasciare libera la propria fantasia dando forma, attraverso le parole impresse sulla carta, alla propria visione della realtà, al proprio modo di vivere in relazione con la natura. Concretamente, sono ammessi a concorrere testi narrativi in lingua italiana editi tra il 1 giugno 2011 e il 30 aprile 2012 e testi drammaturgici (atti unici) in lingua italiana, inediti. È inoltre prevista una sezione dedicata a testi narrativi, raccolte di filastrocche e testi teatrali in lingua italiana, scritti da classi di bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie.

   Un comitato di "grandi lettori", designato dal Festival (e che sarà presieduto da Ermanno Paccagnini - docente di Letteratura Italiana Contemporanea all'Università Cattolica di Milano e altresì collaboratore del Corriere della Sera), sceglierà le tre opere finaliste. La giuria popolare, composta da cinquanta membri, voterà il vincitore. Ai tre finalisti della sezione "narrativa" sarà assegnato un premio di ottocentomila euro. Al premiato, sarà attribuita una somma di millecinquecento euro. Ai tre finalisti della sezione "testi drammaturgici", verrà garantita la messa in scena dell'opera, all'interno degli eventi del Festival Valle Olona. Infine, al vincitore della sezione "testi drammaturgici", sarà garantito un premio di mille euro. Le opere delle tre classi finaliste della sezione "scuole" si aggiudicheranno la possibilità di presentare il loro testo, se si tratti di una drammaturgia, o la lettura scenica, se si tratti di narrativa o filastrocche. Alla classe vincitrice sarà consegnata una targa e del materiale didattico, come libri, CD e DVD.

Debora Banfi
Tratto da ArteVarese

Per maggiori informazioni sul premio "Letteratura ed Ambiente":

Associazione EdArtEs, Percorsi d’Arte
P.zza Cavour, 9
21054 Fagnano Olona (Va)
associazione@edartes.it
www.edartes.it

Per visualizzare il bando cliccare QUI 

Posta un commento