giovedì 30 agosto 2012

Nuove proposte e storici progetti: le punte di diamante della nuova stagione

Durante il periodo estivo, complice l’arrivo della nuova collaboratrice Chiara Trincheri, il CENTRO STUDI LA FENICE e il suo TEATRO IMPERTINENTE hanno pensato a come ampliare e migliorare le proprie proposte, creando effettivamente nuovi progetti per l’inverno che lentamente si avvicina. 

“Idee, nuove e vecchie che abbiamo sviluppato - spiega lo staff - e che speriamo solletichino la vostra attenzione e il vostro interesse!” 
Partiamo dal mondo della scuola, visto il suo imminente inizio: anzitutto è stato rivisto e ampliato il progetto di prevenzione al bullismo “Scuola Libera”, e dopo la buona riuscita del progetto pilota dell’anno scorso si riparte, con il bagaglio di un’ottima esperienza passata; torna il repertorio del “Teatro Impertinente per le scuole”, dal GiocaTeatro al FantasyLab, passando per il Mimalibri - laboratori dedicati ai bambini dai 3 agli 11 anni - dal Doposcuola Impertinente, che si rivolge ad alunni di scuole primarie e secondarie di primo grado, fino ai corsi di educazione alla teatralità e alla performance rivolti ai ragazzi delle scuole superiori. 


Un’offerta variegata a misura di qualsivoglia esigenza. Ma non è finita qui! 
 “ Abbiamo in programma, infatti, anche due laboratori per adulti: - proseguono, con giusto orgoglio, i dirigenti e gli organizzatori - il primo, chiamato “La mamma impertinente” si rivolge alle mamme eroiche di oggigiorno, che vivono imbrigliate in mille ruoli e ogni tanto non sanno più chi sono davvero, tolte le maschere di mamme, mogli, figlie, lavoratrici, massaie…noi possiamo offrire loro un’ora e mezza nel quale divertirsi, rilassarsi e andare a caccia della Persona che si nasconde tra biberon, buste della spesa, mail a cui rispondere mentre si prepara il ragù e già si pensa alle camicie da stirare! "

 Il secondo laboratorio proposto si rivolge agli avventurosi ed ai curiosi: si tratta di un corso di teatro contemporaneo - per la prima volta ad Imperia - di un esperimento alla ricerca di una valorizzazione del Sé, dal quale dovrebbe scaturire una più profonda comprensione della propria interiorità e di conseguenza la propria forza interpretativa…insomma, una vera sfida, che già è rivelata dal nome stesso che è stato scelto per questa avventura: “Attraverso lo specchio”, che simboleggia il percorso oltre di sé che ognuno di noi deve compiere per arrivare a conoscersi davvero. 

   Ed eccoci arrivati alla tranche finale dei progetti targati CENTRO STUDI LA FENICE & TEATRO IMPERTINENTE: si tratta di percorsi formativi ideati per diverse professionalità.
   E’ stato redatto il corso di aggiornamento “La Scuola Impertinente”, rivolto agli insegnanti, che riconosce i crediti formativi MIUR; il “Progetto ETAS” si rivolge invece agli operatori dell’area sanitari ed anche per questo corso stiamo valutando il riconoscimento dei crediti formativi ECM; è stato inoltre rielaborato il progetto di formazione rivolto agli educatori, che quest’anno viene riproposto nella sua seconda edizione, e infine è stato deciso di confezionare un progetto relativo alla formazione aziendale, “L’Azienda Impertinente”, sulla scia di esperienze di grande respiro, ottenute all’estero ma non solo, da realtà parallele alla nostra. 

 “ Avrete capito che siamo una realtà dinamica, attiva e pronta a scommettere sulla propria professionalità e sulla bontà dei propri progetti: che aspettate a farvi sotto? "


Posta un commento