lunedì 3 giugno 2013

Attraverso lo Specchio


Conclusione/Inizio

   Il corso invernale di teatro contemporaneo e performing art Attraverso lo Specchio si è concluso settimana scorsa ancor meglio che nelle più rosee aspettative del Teatro Impertinente.
Perché non si è concluso.
   Il gruppo di partecipanti ha infatti deciso autonomamente di non interrompere gli incontri durante il periodo estivo, sicché a partire dalla prossima settimana Attraverso lo specchio entrerà nella sua fase estiva, procedendo con approfondimenti degli esercizi svolti durante il periodo invernale e con tematiche nuove, sempre in una concezione dell'andare "oltre" la cornice e "dentro" il riflesso.
    Vecchi propositi, nuove idee, nuovi spazi.
“Mi sono avvicinata al corso casualmente, un po’per curiosità e un po’per interesse riguardo al tema proposto e dopo il primo incontro non sono più riuscita a smettere di frequentare. L’esperienza è stata positiva sotto molteplici punti di vista e, riassumendo le mie impressioni, tre sono fondamentali: 
1. livello espressivo/comunicativo: misurarsi con esercizi sia semplici sia complessi, mettersi in gioco con la propria personalità. Confrontarsi con nuove potenzialità della comunicazione interpersonale è stato significativo ed importante per accrescere le competenze espressive, corporee e del linguaggio per me stessa e nel rapporto con gli altri;
2. livello relazionale: ho conosciuto molte persone con interessi simili ai miei con le quali attuare scambi comunicativi e confronti costruttivi. Sono nate amicizie e si è creato un bel gruppo che ha saputo lavorare in sintonia, convivialità e allegria;
3. livello culturale/esperienziale: i temi trattati durante il corso sono stati stimolanti dal punto di vista culturale e formativo.
In conclusione consiglio a tutti quest’esperienza che risveglia la voglia i mettersi in gioco e di superare i propri limiti e blocchi comunicativi.”
    Questo scrive una delle allieve del corso, Roberta Conte, formatrice professionale e, in quanto tale, sempre in cerca di nuovi stimoli di riflessione e scambi formativi.
«Se viceversa,» continuò Tweedledee, «così fosse, potrebbe essere; e se così non fosse, sarebbe; ma dato che non è, non si dà. È logico.»cit. Attraverso lo Specchio (Lewis Carroll)



Isabella Biscaglia


Posta un commento