lunedì 12 maggio 2014

IDFest 2014 - "Amleto" di Sandro Baldacci, con la compagnia Scatenati

IDfest (Imperia DAMS Festival) 2014
5 - 28 maggio - Spazio Calvino, Polo Universitario di Imperia

Il Teatro della Tosse a IDfest con la prima nazionale di “Amleto” per la regia di Sandro Baldacci. Interpreti della pièce, i detenuti di Marassi.

Clicca il manifesto
per vedere la diretta streaming
   Martedì 13 maggio IDfest – Imperia DAMS festival – è lieto di ospitare un evento di calibro nazionale che verrà trasmesso in diretta streaming alle ore 20.30 (e sul sito www.teatroimpertinente.info) nella Sala Eutropia dello Spazio Calvino presso il Polo Universitario Imperiese.

   Si tratta della prima assoluta dello spettacolo “Amleto”, che vede la doppia firma di Fabrizio Gambineri e Sandro Baldacci con quest’ultimo anche alla regia, e che andrà in scena dal 13 al 18 maggio prossimi presso il Teatro della Tosse di Genova.

   “Amleto” è una produzione di ASSOCIAZIONE CULTURALE TEATRO NECESSARIO ONLUS e COMPAGNIA TEATRALE SCATENATI della CASA CIRCONDARIALE DI GENOVA – MARASSI, i cui detenuti saranno infatti gli interpreti sul palcoscenico.
 
   Qui il volantino dell'intero evento Imperia DAMS Festival 2014 - AU REVOIR!
   Il lavoro della Compagnia SCATENATI sulla pièce, liberamente tratta da “La tragedia di Amleto, principe di Danimarca”, di W. Shakespeare, va a collocarsi nella scia di “Romeo e Giulietta”, rappresentato nel febbraio 2013. Si tratta, per “Amleto”, quasi del secondo pannello di un dittico scespiriano nel quale la fantasia e la potenza drammaturgica del grande aedo di Stratford-upon-Avon si rivelano ancora una volta particolarmente adatte ad essere “vissute”. Se in “Romeo e Giulietta” avevano prevalso il realismo, la materialità e la fisicità della tragedia, in questo “Amleto” è la psiche a entrare prepotentemente in gioco, soprattutto nelle sue manifestazioni più estreme: il sogno e la follia.
   Il desiderio di vendetta, un tema che ben si riconduce alla condizione di molti degli attori– detenuti, è indubbiamente la molla che spinge a gran velocità Amleto verso una tragedia destinata a non risparmiare nessuno ma, attraverso una scrittura scenica deformante, essa appare in questa messa in scena come filtrata e distorta da inquietanti dinamiche psicologiche, con accenni ad una implicita dimensione sadica che si manifesta soprattutto nella sublime schizofrenia del “teatro nel teatro”, espediente del quale il protagonista si serve per avere conferma del tradimento subito. 

   “Tutto ciò era certo già presente in Shakespeare, grazie a quella curiosa forma di preveggenza che è tipica del genio – spiega il regista Sandro Baldacci - si è trattato solo di mettere a nudo i processi psicologici presenti nel testo arricchendoli di quelle connotazioni che nel XVII secolo erano ancora di là da venire. Nel finale Amleto, morendo, incarica i comici della compagnia di tramandare ai posteri la sua tragedia mediante il teatro. Una disposizione testamentaria adempiuta con impegno e con amore da innumerevoli generazioni di teatranti con infinite riletture del più famoso capolavoro scespiriano al novero delle quali, oggi, si aggiunge anche la nostra” 

   Questo il cast: IGOR CHIERICI nel ruolo di Amleto, CAROLA STAGNARO nel ruolo di Gertrude, GIORDANA FAGGIANO nel ruolo di Ofelia, FEDERICO LUCIANI nel ruolo di Laerte. Le musiche sono di Bruno Coli, scene e costumi di Laura Benzi, movimenti coreografici di Nicoletta Bernardini. 
Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con I.I.S. VITTORIO EMANUELE RUFFINI FUORISCENA e con il contributo di Regione Liguria, Comune di Genova, Fondazione Carige, Compagnia di San Paolo.       

IDfest prosegue nei giorni successivi:

   Mercoledì 14 maggio giornata dedicata alle arti performative: alle 17 si svolgerà FLUSSO TEATRALE, laboratorio di teatro contemporaneo con gli attori del Parcheggio delle Nuvole Valentina Di Donna e Christian Gullone. La giornata proseguirà alle 20.30 con GLI SPAURACCHI CRESCONO NEL VUOTO, prima cittadina dello spettacolo di teatro performativo a cura del Teatro Impertinente e del Parcheggio delle Nuvole

    IDfest prosegue giovedì 15 maggio, con un doppio appuntamento. Dalle 11.00 alle 13.00 in Aula Magna LE STREGHE DELLA NOTTE, lezione di Marina Rossi sulle celebri donne pilota russe. La conferenza, ideata da Susanna Sforza, sarà introdotta da Fabio Caffarena

   Dalle ore 16.00 la pagina letteraria in aula Eutropia, dedicata in questa edizione di IDfest alla figura di FRANCESCO BIAMONTI, ideata e curata da Simona Morando, Pino Petruzzelli e dall'associazione  Amici di Francesco Biamonti. TRA GLI ULIVI UN VOLTO sarà il primo capitolo del pomeriggio che vedrà presentata la mostra fotografica d'arte di Ario Calvini, i video, le interviste e i documenti introdotti e spiegati da Corrado Ramella e Gianluca Picconi. La seconda parte del pomeriggio, VI PARLO DI FRANCESCO, vedrà protagonisti Giorgio Bertone (Università di Genova) e Giancarlo Biamonti, fratello dello scrittore. 
   Infine, alle 18.30, il ricordo dello scrittore ponentino proseguirà con LA MELODIA DEL VENTO, progetto per una messa in scena dello spettacolo “Vento largo”, di e con Pino Petruzzelli e gli studenti del corso di Drammaturgia del DAMS di Imperia che hanno preso parte al LABORATORIO BIAMONTI nei mesi di aprile e maggio. 

   Venerdì 16 maggio alle ore 17.00 appuntamento a IDfest con il SUQ GENOVA FESTIVAL, che si presenterà con la conferenza-spettacolo L’INTERCULTURA VA A SCUOLA: LE DIFFERENZE COME VALORE. Presenti gli artisti della compagnia Suq: danzatori, attori, cantanti che racconteranno la loro formazione artistica e si esibiranno in brevi performance. L’evento è possibile grazie al contributo della Regione Liguria, Assessorato Formazione, Istruzione e Università.

   Alle 20.30, evento conclusivo di questo Au Revoir, PER UN MANIFESTO DEI CANTAUTORI LIGURI - I NOSTRI ANNI 10. Saranno presenti Christian Gullone, Chiara Ragnini, Ramon Gabardi, Seggio Pennavaria, Geddo, Roberto Grossi Subbuglio e molti altri artisti. L'evento, in collaborazione con Audiocoop Liguria, Associazione Metrodora e Toast Records, nasce da un’idea di Christian Gullone, verrà introdotto dalla coordinatrice del Dams di Imperia Maurizia Migliorini e da Sara Serafini, Assessore alla cultura del Comune di Imperia, e sarà presentato dal giornalista Matteo Paoletti (laurea in Dams e in Scienze dello Spettacolo, nonché fresco dottorato).

   Qui il link all'articolo di apertura dell'IDFest 2014 AU REVOIR, dove sarà possibile trovare il programma completo dell'evento.


Isabella Biscaglia

IDfest Imperia DAMS Festival 2014 è realizzato a cura degli studenti e dei docenti del DAMS di Imperia
IDstaff
Direzione: Paola Silvano, Emanuele Morandi
Ideazione: Roberto Cuppone
Organizzazione e ufficio stampa: Alessandra Chiappori, Sara Pellegrini
Organizzazione, promozione: Cooperativa Sociale Il Grifone, Teatro Impertinente, Il Parcheggio delle Nuvole, IDams
Idezione grafica: Cooperativa Sociale il Grifone
Assistenza tecnica: Fabio Zenoardo
Fotografia: Silvia Chiesa
Web Manager TIM: Isabella Biscaglia
Amministrazione: DIRAAS (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichità, Arti, Spettacolo)

   Si ringraziano il personale non docente del Polo Universitario di Imperia, il personale docente del DAMS e il personale amministrativo del DIRAAS.

   La partecipazione agli eventi, ad accesso libero e gratuito fino a esaurimento posti, è riservata agli studenti e ai loro familiari e varrà il riconoscimento di massimo 2CFU per “altre attività”. 


Posta un commento