mercoledì 14 maggio 2014

IDFest 2014 - Le Streghe della Notte | Francesco Biamonti

IDfest (Imperia DAMS Festival) 2014
5 - 28 maggio - Spazio Calvino, Polo Universitario di Imperia

IDFest prosegue con le donne pilota russe in LE STREGHE DELLA NOTTE
per poi atterrare di nuovo nel ponente, alla scoperta di FRANCESCO BIAMONTI

Marina Rossi
    IDfest prosegue giovedì 15 maggio, con un doppio appuntamento, mattutino e pomeridiano.
   Dalle 11.00 alle 13.00 in Aula Magna LE STREGHE DELLA NOTTE, conferenza, ideata da Susanna Sforza e introdotta da Fabio Caffarena, docente di storia contemporanea all’Università di Genova.

Francesco Biamonti
   Dalle ore 16.00 si aprirà la pagina letteraria in aula Eutropia, dedicata in questa edizione di IDfest alla figura di FRANCESCO BIAMONTI. Gli incontri sono ideati e curati da Simona MorandoPino Petruzzelli e dall'associazione  Amici di Francesco Biamonti.

   Marina Rossi, autrice del libro “Le Streghe della notte” e docente di Storia Contemporanea presso l’Università di Trieste, si soffermerà sulla storia de “Le Streghe della notte”, come venne soprannominata dai tedeschi la squadriglia di donne pilota dell'aviazione russa. Il grande merito di queste eroine fu quello di aver ribaltato la storia del Paese, contrastando e bloccando l'avanzata nemica, a bordo di aerei di carta e di legno (il mare infinito di risorse delle donne), durante la seconda guerra mondiale, mentre i colleghi uomini si avvalevano dei più evoluti Yak.

   Nel corso della conferenza si parlerà anche di tante altre donne pilota italiane e straniere, dai primi del '900 fino al giorno d'oggi.  L'Italia ebbe per esempio la contessa Carina Negrone, genovese, prima donna pilota a conseguire il brevetto che conquistò il record di altitudine nel 1935, risultato rimasto imbattuto nella storia dell'aviazione, per quanto riguarda i velivoli a elica.  L'elenco di amazzoni dell'aria con i propri "cavalli d'acciaio" (così chiamava il suo veicolo Gaby Angelini, un'altra ragazza pilota italiana) è lungo, purtroppo poco conosciuto: vi si ritrova ancora il Comandante Fiorenza De Bernardi (figlia del grande Mario), la prima donna pilota civile italiana: oggi una simpaticissima e arzilla vecchietta. E poi, tante le donne dei tempi moderni, che ogni giorno si confrontano con il mondo e l'universo a bordo di velivoli civili, militari e spaziali.

   Nell'atrio antistante l'Aula Magna, una piccolissima mostra di documenti, libri, video e foto dell'epoca e interviste alle ormai attempate (e sopravvissute) Streghe della Notte.

Sempre Biamonti
   TRA GLI ULIVI UN VOLTO sarà il primo capitolo del pomeriggio che vedrà presentata la mostra fotografica d'arte di Ario Calvini, amico di Biamonti e interprete delicato del suo paesaggio e dell'autore. Verranno inoltre proiettati video e interviste a Biamonti, insieme a documenti introdotti e spiegati da Corrado Ramella e Gianluca Picconi.

   La seconda parte del pomeriggio, VI PARLO DI FRANCESCO, vedrà protagonisti Giorgio Bertone (Università di Genova) e Giancarlo Biamonti, fratello dello scrittore, coinvolti in un dialogo per ricordare la figura dell’autore di San Biagio della Cima, la sua opera e il suo impatto sulla letteratura non solo del Ponente ligure ma, più in generale, del Novecento italiano.  

   Infine, alle 18.30, il ricordo dello scrittore ponentino proseguirà con LA MELODIA DEL VENTO, progetto per una messa in scena dello spettacolo “Vento largo”, di e con Pino Petruzzelli e gli studenti del corso di Drammaturgia del DAMS di Imperia che hanno preso parte al LABORATORIO BIAMONTI nei mesi di aprile e maggio. La versione teatrale mette in luce da una parte la parola resistente e civile di Biamonti e dall'altra la coralità della sua dizione, affidata davvero al soffio del respiro, per una suggestiva scommessa drammaturgica.

“Era doveroso che il DAMS offrisse un omaggio a Francesco Biamonti, scrittore unico del Ponente Ligure e di una cultura che non ha confini tra Italia e Francia – spiega Simona Morando, docente di letteratura italiana all’Università di Genova – Einaudi ha recentemente fatto uscire “Le parole e la notte” nella prestigiosa collana delle Letture, ma su Biamonti grava un silenzio colpevole dal momento in cui è morto, nel 2001, forse per una complessità che mal si adatta alla mercificazione della narrativa attuale. Il ricordo di una voce letteraria come quella di Biamonti è ancor più importante nel Ponente ligure dal momento che proprio a San Biagio della Cima è presente la casa-archivio dello scrittore, gestita dall’Associazione Amici di Francesco Biamonti, che ha bisogno di essere pubblicizzata, conosciuta e amata da tutti gli studiosi di quell’ottima letteratura ligure che spesso coincide, come in questo caso, con ottima letteratura italiana”.


I prossimi appuntamenti di IDfest

   Venerdì 16 maggio alle ore 17.00 appuntamento a IDfest con il SUQ GENOVA FESTIVAL, che si presenterà con la conferenza-spettacolo L’intercultura va a scuola: le differenze come valore. Presenti gli artisti della compagnia Suq: danzatori, attori, cantanti che racconteranno la loro formazione artistica e si esibiranno in brevi performance. L’evento è possibile grazie al contributo della Regione Liguria, Assessorato Formazione, Istruzione e Università.

   Alle 20.30, evento conclusivo di questo Au Revoir, PER UN MANIFESTO DEI CANTAUTORI LIGURI - i nostri anni 10. Saranno presenti Christian Gullone, Chiara Ragnini, Ramon Gabardi, Seggio Pennavaria, Geddo, Roberto Grossi Subbuglio e molti altri artisti. L'evento, in collaborazione con Audiocoop Liguria, Associazione Metrodora e Toast Records, nasce da un’idea di Christian Gullone e sarà introdotto dall’Assessore alla cultura del Comune di Imperia Sara Serafini, dalla coordinatrice del DAMS di Imperia Maurizia Migliorini e presentato dal giornalista Matteo Paoletti, laureato in DAMS e in Scienze dello Spettacolo, nonché freschissimo di dottorato.


Isabella Biscaglia


    IDfest Imperia DAMS Festival 2014 è realizzato a cura degli studenti e dei docenti del DAMS di Imperia.

IDstaff
Direzione: Paola Silvano, Emanuele Morandi
Ideazione: Roberto Cuppone
Organizzazione e ufficio stampa: Alessandra Chiappori, Sara Pellegrini
Organizzazione, promozione: Cooperativa Sociale Il Grifone, Teatro Impertinente, Il Parcheggio delle Nuvole, IDams
Idezione grafica: Cooperativa Sociale il Grifone
Assistenza tecnica: Fabio Zenoardo
Fotografia: Silvia Chiesa
Web Manager TIM: Isabella Biscaglia
Amministrazione: DIRAAS (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichità, Arti, Spettacolo)

Si ringraziano il personale non docente del Polo Universitario di Imperia, il personale docente del DAMS e il personale amministrativo del DIRAAS.


La partecipazione agli eventi, ad accesso libero e gratuito fino a esaurimento posti, è riservata agli studenti e ai loro familiari e varrà il riconoscimento di massimo 2CFU per “altre attività”.

Posta un commento