sabato 17 maggio 2014

IDFest 2014 - Resoconto del 16 maggio: SUQ e Cantautoriato Ligure

IDfest (Imperia DAMS Festival) 2014
5 - 28 maggio - Spazio Calvino, Polo Universitario di Imperia

16 Maggio - Le culture Liguri di ogni dove

per la conclusione dell'IDFest AU REVOIR


Roberto Cuppone,
ideatore dell'IDFest
    AU REVOIR significa "arrivederci", perché un'università può morire di fame. Ma fino a che vi saranno persone come l'ideatore dell'Imperia DAMS Festival Roberto CupponePaola Silvano, una dei direttori del festival 2014, o come i giovani del Teatro Impertinente, quali Emanuele Morandi e Isabella Biscaglia, o Sara Pellegrini ed Alessandra Chiappori, o come il Parcheggio delle Nuvole, o come Silvia Chiesa che ha documentato l'intero evento, vi sarà sempre fame di arte e cultura.

   Qui il link alla pagina dell'intero evento IDFest 2014 - AU REVOIR.

L'ultima giornata dell'IDFest si è conclusa con l'intervento del Suq Genovae con lo straordinario evento del Manifesto del Cantautoriato Ligure

Gran finale
by Silvia Chiesa

Roberta Alloisio
by Silvia Chiesa
   Il 16 maggio al Polo Universitario di Imperia ha visto svolgersi l'ultima giornata di grandi incontri dell'Imperia DAMS Festival 2014 - AU REVOIR, all'insegna delle diverse culture territoriali presenti in Liguria.
   L'incontro iniziato alle 17 si è concluso con la rappresentanza genovese del SUQ a cantare una versione di Creuza de Ma dai suoni ibridi, caratteristici del mix culturale che si può incontrare a Genova proprio nel SUQ.
Il trio del Suq Genova
by Silvia Chiesa
   Festival annuale organizzato dall'omonima associazione che si occupa di riunire in una grande festa-mercato (suq in arabo significa mercato, appunto) dove la moneta di scambio è la musica, il ballo, la cultura stessa, dove ogni popolo ritrova l'identità sua propria conoscendo quella altrui: SUQ è festival, associazione e compagnia interculturale, che da quindici anni si occupa di creare questo tipo di coesione fra vecchi i nuovi liguri.
   L'incontro con Roberta Alloisio ed alcuni artisti del SUQ è stato reso possibile dall'Assessorato Formazione, Istruzione e Università della Regione Liguria.
   Qui il link al sito del SUQ Genova.

Matteo Paoletti e Christian Gullone
by Silvia Chiesa
    A chiudere invece la serata dedicata al Manifesto dei Cantautori Liguri è stata un'altra versione di Creuza de Ma, interpretata appunto dall'unione di tutti i cantautori presenti all'adunata organizzata da Christian Gullone, attore e cantautore, e presentata dal giornalista Marco Paoletti.
   L'idea di Gullone è stata quella di redarre un manifesto, sullo stile di quello delle Avanguardie Storiche, per riunire sotto un'unica bandiera i numerosi e validi artisti locali. Alcuni dei nomi: Davide Geddo, Sergio PennavariaMauro Vero, Ramon Gabardi  e Chiara Ragnini presenti alla serata, ma molti di più hanno redatto una parte del testo. Il testo sarà consultabile dalla pagina FB del Parcheggio delle Nuvole o dal blog del Teatro Impertinente.
   Ma in cosa consiste il Manifesto? E perché redarlo? Non è strano che l’idea sia partita dal cantautore che, tra i firmatari del manifesto, ha all’attivo anche numerosissime esperienze teatrali, tanto che il suo percorso può definirsi ibrido: il cantattore Christian Gullone ha sentito la necessità di fare fronte unito, di creare un banco (di – si veda la grafica del manifesto - sardine!) di discussione per definire cosa sia il cantautoriato oggi, e per muoversi insieme.
   "Da questa rete ho preso un manifesto – spiega Gullone, ideatore del progetto – che vuole essere una mappa dove ogni autore possa inserire ciò che è, per arricchire un territorio, quello della canzone, molto spesso limitato a pochi. Non solo: il proclama vuole essere anche un libretto di istruzioni per l'ascoltatore, che espliciti le intenzioni di chi scrive: la canzone d'autore è un universo parallelo dove ognuno può coesistere con il cantautore”.

Christian Gullone interpreta Creuza de Ma con gli altri cantautori
by Silvia Chiesa
   Insomma: siamo sicuri che questo banco di prova sarà l’inizio di uno tsunami artistico.

   Presenti anche Alessandro Armosino (Associazione Culturale Metrodora e AudiCoop Liguria), l'Assessore alla cultura del Comune di Imperia Sara Serafini e la coordinatrice del Dams Maurizia Migliorini. Altri dei nomi legati al Manifesto sono Mladen, Primula Nera, Tommaso Chiarella, Efem System, Subbuglio, Do Re Mi Flo, Larry Camarda, Raffaele Arieta, Toast Records, E-20.

   Dal Mozambico a Imperia, dalle tradizioni centenarie popolari al cantautorato più nuovo: il DAMS di Imperia ancora una volta è stato polo di incontri straordinari, inizio di nuovi percorsi artistici e sociali.

Isabella Biscaglia

  IDfest Imperia DAMS Festival 2014 è realizzato a cura degli studenti e dei docenti del DAMS di Imperia.

IDstaff
Direzione: Paola Silvano, Emanuele Morandi
Ideazione: Roberto Cuppone
Organizzazione e ufficio stampa: Alessandra Chiappori, Sara Pellegrini
Organizzazione, promozione: Cooperativa Sociale Il Grifone, Teatro Impertinente, Il Parcheggio delle Nuvole, IDams
Ideazione grafica: Cooperativa Sociale il Grifone
Assistenza tecnica: Fabio Zenoardo
Fotografia: Silvia Chiesa
Web Manager TIM: Isabella Biscaglia
Amministrazione: DIRAAS (Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichità, Arti, Spettacolo)

   Si ringraziano il personale non docente del Polo Universitario di Imperia, il personale docente del DAMS e il personale amministrativo del DIRAAS.


   La partecipazione agli eventi, ad accesso libero e gratuito fino a esaurimento posti, è riservata agli studenti e ai loro familiari e varrà il riconoscimento di massimo 2CFU per “altre attività”.

Posta un commento