domenica 16 novembre 2014

Educazione Creativa per Comunità

Il Teatro Impertinente
Progetto di Educazione Creativa per i Ragazzi di Comunità

    Il Teatro Impertinente, con il Centro Studi Il Grifone, inizia un importante ciclo di corsi di Educazione Creativa con i ragazzi delle comunità minorili di Casa Alice (comunità femminile) e Casa Isola Che Non C'Era (comunità maschile) della Cooperativa Sociale La fenice.
   Progetto pensato per le comunità in genere, ad Imperia vedrà i suoi primi sviluppi presso le due strutture. Il tema della creatività sarà fondante: nelle sue diverse forme come chiave ludica di comunicazione ed espressione,  per sviluppare le capacità di osservazione e immaginative dei ragazzi come, soprattutto, per conoscere se stessi e le proprie emozioni, come la relazione con l'altro.
    Nello specifico, i corsi offerti vanno dalla pittura al giornalismo, al canto (stile rap), fino alla meditazione e ai laboratori più fisici, come quello sportivo e marziale. E ovviamente, i laboratori puramente teatrali e di performance.


Da dove è venuta l'idea?
   L'idea di tali corsi è balenata in mente a Gianstefano Negri, presidente sia della Cooperativa Sociale La fenice sia del Centro Studi il Grifone, dopo aver visto i saltuari laboratori di educazione alla teatralità svolti l'anno scorso dal T.Imp. con i ragazzi delle due Case. Ha concluso della necessità di offrire, in modo più continuativo, una esperienza teatrale e creativa ai ragazzi, supervisionando con il Teatro Impertinente lo sviluppo di quello che poi è divenuto il presente progetto.
   L’Educazione Creativa permette un livello di coinvolgimento che supera la sfera razionale e attiva anche il piano emotivo dei partecipanti. 
   Si esploreranno, in vari modi, i termini relativi o sinonimi della creatività: invenzione,  fantasia, immaginazione, con il passo successivo di giocare con questi significati, manipolando, improvvisando, creando.


I LABORATORI

   Voci di Comunità - Laboratorio di Giornalismo
   Lo scopo del progetto è quello di potenziare la capacità di analisi, costruzione e sintesi di un testo scritto, di acquisire le principali tecniche giornalistiche valide per la redazione di un articolo di cronaca, di un commento o di un’intervista e di favorire l’integrazione dei ragazzi attraverso il lavoro laboratoriale in team. I ragazzi non si limiteranno solo a  realizzare articoli riguardanti le esperienze vissute in comunità, ma impareranno a mettere tutto questo in grafica, via blog e a stamparlo!

   Rap Player Lab -  Laboratorio di canto e produzione testi
   Si apprenderà come scrivere un testo e grazie ad uno studio di registrazione "portatile" si registreranno i brani migliori. Le parole saranno una forma per esprimersi in maniera diretta, efficace e senza filtri! Il  laboratorio, incentrato sulle tecniche di scrittura, composizione e pratica del rap, si propone di diffondere una cultura che intende coniugare l'educazione e l'intrattenimento.  Un vero e proprio momento di confronto e crescita a partire da uno stile tanto vicino ai ragazzi.

   MeditoMe – Laboratorio di Respirazione, Meditazione e visualizzazione Creativa.
   Offrire i ragazzi un momento in cui “stare”, respirare, fermarsi e  riflettere. La meditazione, grazie a semplici esercizi di respirazione, rilassamento e visualizzazione, permette di vincere lo stress e ritrovare la serenità. Se la meditazione è unita alla musica e se un conduttore aiuta a fantasticare e ad elaborare le immagini che la forma del sogno ci pone davanti si ottiene allora quello che pedagogicamente può essere definito un "viaggio fantastico”. Dopodiché inizia la fase di verbalizzazione in cui i ragazzi raccontano le loro esperienze e quello che hanno visto durante il viaggio.  
   
   ColoraMe - Laboratorio Artistico
   Concepiti come momenti di incontro e di creatività in un ambiente sereno e stimolante dove, con un sottofondo musicale  sarà possibile passare qualche ora tra stoffe, colori, pennelli, cartoncini e con cui dare vita a vere e proprie rappresentazioni del sé. Un viaggio tra diversi materiali e tecniche pittoriche che potrà stimolare l'estro e la manualità dei ragazzi.

   Io Gioco – Laboratorio Sportivo
   Il Laboratorio Sportivo è ideato per dare la possibilità ai ragazzi  di sperimentare diverse discipline sportive attraverso il gioco e la socializzazione.
   Il primo obiettivo del corso è di fornire una completa attività motoria di base. Nel corso del laboratorio vengono proposti ai frequentanti del corso, uno svariato numero di sport di squadra e di sport individuali.

   M.A.T – Martial Art Theatre
   La distanza che separa le diverse discipline del teatro e delle arti marziali è molto minore rispetto a quello che si pensi. Le analogie tra i due mondi sono moltissime: in una forma di arti marziali non si stanno forse interpretando le battute di un copione, visualizzando il perché di ogni tecnica, contraendo i muscoli come se si stesse effettivamente facendo contrasto ad un avversario? E negli allenamenti in coppia non è forse come esercitarsi con un altro allievo attore, dove le varie parti cercano di entrare in sincronia per svolgere meglio l’esercizio e quindi migliorarsi insieme? E questo per ragionare sull’espressività delle arti marziali partendo dalle basi: la relazione con sé e l’altro. 

   Educazione alla Performance
   Quando le parole perdono ogni significato, quando la comprensione avviene a livelli diversi del classico dialogo, quando la forma diventa arte, lì nasce la performance. La ricerca delle proprie  verità e il modo di  esprimerle artisticamente,  possiede  un inestimabile lavoro educativo, che consente  alla persona di crescere sviluppando il suo spirito critico, l’immaginazione e, non ultima,  la  ricerca del sé. Scrive Jerzy Grotowski: “La performance non è un'illusionistica copia della realtà, ne la sua imitazione. Non è una serie di convenzioni accettate come un gioco di ruolo, recitato in una separata realtà teatrale. L'attore non recita, non imita, o pretende. Egli è se stesso.


Isabella Biscaglia


I Conduttori

Emanuele Morandi - Laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Genova nel corso di laurea in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo e dottore magistrale in Scienze dello Spettacolo, diplomato in “CLOWN THEORY MASTER CLASS” con Jango Edwards, è attore, educatore alla teatralità, operatore di teatro sociale. Collaboratore del Centro Studi Il Grifone per l’Educazione alla teatralità e per il settore Comunicazione e Marketing. Docente presso l’Istituto Dialogos scuola di formazione in Counseling Esistenziale orientato alla ricerca del Senso di Vita. Diplomato alla Scuola di Teatro Sociale 334 – Isole Perfoming Arts di Firenze. È stato presidente della Scubi Associazione con la quale ha realizzato cortometraggi, videoclip e documentari. E’ fondatore e regista della compagnia del Teatro Impertinente con la quale svolge attività di educatore teatrale per ragazzi negli istituti medi e superiori, nelle comunità e nelle carceri. Ha svolto le mansioni di vicedirettore della rivista culturale mensile Artwhere de L’Eco della Riviera. Membro AGITA, Associazione Nazionale per la promozione e la ricerca della cultura teatrale nella scuola e nel sociale.


La Conduttrice M.A.T.

Isabella Biscaglia - Diplomata nel 2011 al Liceo Artistico d’Imperia (ex-Istituto Statale d’Arte), autrice di molti articoli per diversi giornali dal 2007 al 2010 ha collaborato strettamente soprattutto con il Portale di Informazione Positiva dall’Italia e dal Mondo Sanremo Buone Notizie. Tra il 2008 e il 2010 ha partecipato all’allestimento de “Le Figure della Memoria” spettacolo del gruppo teatrale del Istituto Statale d’Arte e diretto da Franco Carli e dal quale sono state tratte alcune parti de “Il Bosco Immaginario”. È autrice del romanzo “Licenziate il primo attore” pubblicato nel 2010 dal Gruppo Albatros – Il Filo. Nell’estate 2011 ha supportato la professoressa Cristina Cavallo nella fondazione del circolo filosofico Schegge di Logos. Ha vinto nel 2011 la borsa di studio della fondazione Ughes Regolo di Imperia. Ha partecipato ad alcuni spettacoli allestiti dall’Associazione di Promozione Sociale Il Parcheggio delle Nuvole, presso il quale è in formazione. Frequenta l’Università di Lettere e Filosofia di Genova al corso triennale di Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo. È inoltre praticante di discipline marziali antiche (Wushu - Kung Fu e Taijiquan) al centro CWK - Arti Marziali e Discipline del Corpo di Sanremo.

  
Cooperativa Sociale Il Grifone
Via Vecchia Piemonte 83 – 18100 Imperia
Dott. Emanuele Morandi 0183 61463 -  347 6375458
coopilgrifone@hotmail.com – teatroimpertinente@gmail.com

 www.cooperativasocialeilgrifone.com   -  www.teatroimpertinente.com www.centrostudigrifone.blogspot.it

Posta un commento