martedì 21 luglio 2015

AGITA ... per il teatro, per la scuola, per il sociale

Vitalità e dinamismo nel segno del teatro educativo e sociale

Negli anni il Teatro Impertinente ha aperto molte collaborazioni con varie realtà del panorama teatrale e sociale. Vi presentiamo una delle realtà meglio costruite e organizzate del territorio, della quale siamo felici d'essere sociAGITA un'associazione che nasce per promuovere e valorizzare la cultura teatrale e artistica nelle scuole e nel sociale. Legalmente costituita nel 1994, opera su territorio nazionale ed internazionale, quale rappresentante dell’Italia presso IDEA (International Drama/Theatre Education Association).

AGITA ha mosso i suoi primi passi in ambito scolastico portando al riconoscimento della valenza pedagogica ed educativa dello strumento teatro e con il tempo si è affermata come principale interlocutore delle istituzioni pubbliche proprio in merito alla diffusione del teatro a scuola.
Agita infatti è oggi un punto di riferimento qualificato che permette a tante figure di orientarsi nel variegato universo educativo ed artistico: Insegnanti, Animatori, Operatori teatrali, Studenti, Genitori, Artisti, Educatori, Organizzatori, Mediatori culturali, Amministratori pubblici hanno trovato dialogo, confronto, ispirazione, conoscenza.
Attiva nella progettazione, informazione e da sempre nella formazione, tramite corsi, seminari e stage che permettano a quanti più professionisti di mantenersi aggiornati e soprattutto umani nel loro operare all'interno delle scuole. L'associazione fa da tramite, collegamento e ponte tra le esperienze, le manifestazioni, le rassegne di teatro della scuola e delle comunità nazionali ed internazionali, guardando ad un modello di lavoro sinergico. Non l'isolamento o l'autoreferenzialità ma il propagarsi di una rete, una trama tra chi fa o ha fatto esperienze simili, in un'ottica di continuo scambio e arricchimento. Come dimostra il suo impegno nell'organizzazione di rassegne tramite RARE (Rassegne in rete).

Agita è anche centro studi che porta avanti la ricerca e la documentazione sul teatro declinato nelle forme dell'educazione e del sociale. Forte nella comunicazione e nella ricerca si incarica di diffondere quanto teorizzato, sperimentato e vissuto tramite pubblicazioni, dimostrazioni e istituzione di bandi.


Per il teatro

Oltre a gestire, realizzare, mettere in contatto laboratori teatrali scolastici e non solo, dedicati ad ogni età, la commistione di due o più di questi ambiti genera anche realtà come la Casa dello Spettatore, ossia un centro dove il pubblico viene attivamente formato per ricordare quanto la fruizione teatrale possa svolgersi in modo vivo e attivo e non solo da fermi.
Sulla stessa linea AGITA realizza e promuove esperienze sempre aperte al territorio: corsi di formazione, laboratori, seminari per studenti e genitori, con l'attenzione al confronto con altre realtà culturali, per la cui progettazione AGITA si distingue anche in quanto unendo cultura, arte e sociale coinvolge spesso comunità e altre realtà sovente dimenticate dal "teatro di spettacolo".

Per la scuola
Pratiche, tecniche, metodologie che rientrano in campo educativo. Riguardano attività di gruppo di bambini e/o ragazzi in cui si adotta l'approccio ludico per aumentare l'affiatamento del gruppo stesso e soprattutto per tirar fuori le risorse che ognuno di noi ha e che spesso nemmeno sappiamo di possedere. Animare ovvero aiutare i bambini a non perdere la preziosissima capacità di giocare con il mondo. Essere posseduti dal sacro spirito del gioco significa trovare dimensioni più leggere, superare le difficoltà insieme agli altri, aumentare la coesione e la complicità del gruppo, fare le cose a partendo da se stessi e non da regole esterne e incomprensibili. Ciò significa anche sviluppare coscienza critica che si oppone all'omologazione.

Per il sociale
Non è teatro d'arte, non è teatro d'avanguardia e non è una terapia. Lo strumento teatro diviene sociale nel momento in cui agisce per il bene di una comunità, a favore della trasformazione e del cambiamento. Teatro arte dell'incontro, arte dello sguardo che si rispecchia nell'altro, del comunicare. Uno spazio accogliente per vivere un'esperienza condivisa, in cui si può comunicare il proprio essere al mondo per poter finalmente essere quello che si è attraverso il gioco delle possibilità di sperimentare. Il teatro in mano all'operatore esperto è uno dei pochi ambienti in cui è possibile sperimentare le proprie potenzialità e la relazione con l'altro, formare un gruppo e dare alle persone un senso di appartenenza e una comunanza di intenti. Diventa un territorio privilegiato per creare un ambiente culturale, vivere in società in modo più consapevole e accettare reciproche diversità.
Un effetto importante e auspicabile del lavoro che si svolge è la "trasformazione" degli individui coinvolti. Progressivo allontanamento da schemi di comportamento che ingabbiano e creano disagio. Trasformazione significa possibilità di scegliere chi essere.


Contatti con le istituzioni nel tempo
Alcuni suoi soci ebbero un ruolo non secondario nella redazione del protocollo d’intesa siglato nel settembre del 1995 dal Ministero della Pubblica Istruzione, dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e dall’ETI: un documento che finalmente conferì dignità all’attività del teatro nella scuola, una realtà che, fino a quel momento, aveva vissuto in una sorta di clandestinità.
Un nuovo protocollo d’intesa, stipulato nel dicembre 2006 fra i medesimi enti per il rilancio del teatro della scuola, è stato sottoscritto anche da AGITA, nel ruolo di consulente riconosciuto e qualificato. La manifestazione nazionale “Palcoscenico del teatro della scuola” ne è stato il risultato visibile, con le edizioni di Viterbo 2007 ed Assisi 2009.
È tra i firmatari del Protocollo d’intesa 2012 “per la realizzazione di iniziative volte alla promozione e valorizzazione del linguaggio teatrale nelle scuola e per la realizzazione della Giornata Mondiale del teatro” (Miur, Mibac, Agiscuola, Fita, Uilt, Isicult).
AGITA è a tutti gli effetti un ente di formazione con accreditamento al MIUR [ decreto del 5/7/2013 Direttiva Ministeriale n. 90/2003 ]


Isabella Biscaglia


INFO E CONTATTI
www.agitateatro.it
Telefono +39 339 189 9299

Posta un commento