venerdì 25 settembre 2015

Sorrisi in Pillole - inizio della formazione annuale, con il Teatro Impertinente!

Sorrisi in Pillole

Quando i Clown

si prendono sul serio

diventano impertinenti


L'Associazione ONLUS Sorrisi in Pillole nasce nel 2003, quando otto persone hanno deciso di accostarsi con rispetto ad ogni situazione di dolore e disagio, per curare la persona attraverso tutte le altre molteplici vie che non passano dai farmaci.
Operanti principalmente a Imperia e Sanremo, questi clown non irrompono mai, ma entrano piano piano nelle vite dei più piccoli e più grandi. Questa loro delicatezza li ha portati a porsi una domanda non da poco...
"E se avessimo anche una formazione professionale?"
E lo hanno fatto: con costanza, annualmente, aggiornandosi, seguendo con esperti i primi passi clown di ogni nuovo elemento. Far dimenticare per poco, alleggerire, aiutare ad accettare e vivere situazioni di stress fisico e psicologico è qualcosa che deve servirsi di finzione, senza mentire: dopo molteplici anni di formazione operata appositamente con diversi esperti la scelta di Sorrisi in Pillole è ricaduta sui professionisti del Teatro Impertinente!


Laboratorio Impertinente
Nello specifico, ci ha raccontato la presidentessa Barbara Montaldo (Creolina), quel che ha colpito loro del Teatro Impertinente è stato l'ultimo degli interventi al Liceo Artistico di Imperia: "i loro corsi di teatro con gli adolescenti non sono solo teatro: sono qualcosa di più profondo."
Di fatto i clown di Sorrisi in Pillole si allenano sia nelle tecniche di clownerie più varie che per la parte più importante in tali contesti: l'ascolto, il tirare fuori, che il Teatro Impertinente fa utilizzando in particolar modo Finding Me, il percorso di Counseling Theatre elaborato durante il lavoro degli ultimi intensissimi anni, con adulti e adolescenti.
Quindi l'Associazione di Sorrisi in Pillole ha non solo clown, ma clown-dottori che in modo maieutico cavino fuori da ogni paziente, a risate ma non solo, il proprio modo per curarsi di sé..
La dimensione ludica e protetta del teatro è l'unica che può fornire respiro, nuovi mezzi per vivere situazioni di disagio e non solo accompagnare, ma supportare in percorsi di convalescenza quanto terminali. Il teatro del Sé, di relazione e contatto è particolarmente in grado di curare quella parte del lavoro a cui i clown di Sorrisi in Pillole tengono molto: entrare in punta di piedi, sorridere, sentire per sondare il campo.
Sorrisi piccoli come pillole, dagli effetti straordinari: ormai gli studi sull'eustress, ossia sull'effetto (curante) delle emozioni positive, iniziano a non contarsi più. La gelotologia (lo studio delle emozioni positive) è qualcosa che i clown di Sorrisi in Pillole hanno sempre conosciuto, e per questo il Teatro Impertinente è felice di operare la loro formazione di quest'anno.

Sorrisi in Pillole all'opera!
INFO
Il sito di Sorrisi in Pillole
La presidente Creolina (Barbara Montaldo) 3207619765
Oppure 335.6441000
barbara3308@libero.it
5 per mille su C.F. 91030300080 – Lasciti testamentari – Bomboniere – Contributi  su c.c. p. 71677371


Isabella Biscaglia


Interventi T.Imp. al Liceo Artistico di Imperia


____________________________________________

Il Conduttore
Emanuele Morandi - Laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Genova nel corso di laurea in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo e dottore magistrale in Scienze dello Spettacolo, diplomato in “CLOWN THEORY MASTER CLASS” con Jango Edwards, è attore, educatore alla teatralità, operatore di teatro sociale. Collaboratore del Centro Studi Il Grifone per l’Educazione alla teatralità e per il settore Comunicazione e Marketing. Docente presso l’Istituto Dialogos scuola di formazione in Counseling Esistenziale orientato alla ricerca del Senso di Vita. Diplomato alla Scuola di Teatro Sociale 334 – Isole Perfoming Arts di Firenze. È stato presidente della Scubi Associazione con la quale ha realizzato cortometraggi, videoclip e documentari. E’ fondatore e regista della compagnia del Teatro Impertinente con la quale svolge attività di educatore teatrale per ragazzi negli istituti medi e superiori, nelle comunità e nelle carceri. Ha svolto le mansioni di vicedirettore della rivista culturale mensile Artwhere de L’Eco della RivieraMembro AGITA, Associazione Nazionale per la promozione e la ricerca della cultura teatrale nella scuola e nel sociale.
Posta un commento