giovedì 14 gennaio 2016

ScarlattineTeatro e la sua sede Campsirago Residenza


Verso una economia creativa
ScarlattineTeatro

«ScarlattineTeatro è una malattia, infettiva, acuta, contagiosa. Caratteristica dell’età pediatrica, intesa non solo come età anagrafica, ma come età in cui lo sguardo è carico di curiosità e stupore. Se l’hai avuta è un ricordo che ti porti sulla pelle per tutta la vita. Per questo ScarlattineTeatro è le persone che ci lavorano, che ci hanno lavorato, che ci lavoreranno.»

Un'epidemia che non guarda in faccia niente e nessuno: le produzioni della Compagnia ScarlattineTeatro oltrepassano i limiti del teatro, della danza, della musica, dell'immagine e della performance, per creare qualcosa di naturale che sia rappresentabile ovunque. Dalla strada, alla yurta, al veliero. Ed il loro teatro ha sempre una impronta sociale, come testimoniano i loro corposi progetti, quali Meeting the Odyssey. Progetto sociale ed artistico di livello europeo operato tramite anche il viaggio di un veliero, che tra il 2014 e 2016 ha portato piece teatrali e workshop per il Mediterraneo e non solo, coinvolgendo tra pubblico e i più disparati addetti ai lavori diverse centinaia di persone. E trattando a partire dall'odissea i temi d'attualità più disparati.
sbarchi_un'odissea
ScarlattineTeatro utilizza l'arte come mezzo per suscitare le più diverse emozioni, costruendo assieme al pubblico e al territorio, utilizzando linguaggi fini e semplici perché possano raggiungere ed essere usati da tutti, soprattutto da quel pubblico che è più propriamente definito compagno di viaggio, ancora più attivo per via dell'infezione. Come ben si vede dai loro workshop: non vi è mai l'obbligo ma vi è sempre la possibilità che da essi nasca una produzione.
ScarlattineTeatro nasce nel 1998, dopo un periodo di formazione a Pontedera Teatro da un’idea di Anna Fascendini e Giulietta De Bernardi. I primi anni sono di vagabondaggio nomade tra Torino e Milano. Nel 2000 ScarlattineTeatro si ritrova a lavorare in Kossovo, devastato dalla guerra appena conclusa. È qui l’incontro e l’inizio del percorso con Michele Losi. Insieme si definiscono le prime scelte del gruppo, le prime sfide, le conquiste e le sconfitte. Dal 2004 ScarlattineTeatro trova casa a Campsirago, una casa di cui apre le porte ad altre compagnie dando vita a Campsirago Residenza.



E l'epidemia trovò casa: Campsirago Residenza
Situata nel Palazzo Gambassi a Campsirago dal 2008, già dal 2010 ospita artisti e compagnie di ricerca da tutto il mondo, tanto che nel 2015 diventa un centro di produzione che coinvolge, accanto a ScarlattineTeatro, le compagnie di Stradevarie, Alberoblu, Riserva Canini, Piccola Compagnia Dammacco e Pleiadi.
Campsirago Residenza è un cantiere creativo che infetta il mondo di produzioni teatrali, formazione teatrale e performativa, e che organizza festival ed eventi culturali quali Il Giardino delle Esperidi, per vivere e scoprire i territori tra Brianza e Monte Barro tramite spettacoli e performance artistiche di vario tipo, festival in crescendo dal 2004 e richiamante artisti da sempre più distante.
24583 piccole inquietanti meraviglie
Le attività di Scarlattine e tutto ciò che ruota intorno alla Residenza sono possibili grazie all'attività di rete con altre residenze teatrali, oltre che con tutte quelle associazioni ed enti che rappresentano i diversi volti del territorio di Campsirago, enti nazionali e internazionali. Questo permette non solo a Campsirago Residenza di sostenersi, ma si sostenere altre compagnie ed artisti, ideando e realizzando progetti in rete.
Ma non è finita: Campsirago Residenza vuole istituire a Palazzo Gambassi anche un "laboratorio di innovazione sociale", ossia creare uno spazio dove poter continuamente offrire alla società nuove offerte culturali e sociali, da realizzare anche assieme. Lo scopo ultimo è quello di creare una economia creativa, per un vero sviluppo sociale.

Nel blog del Teatro Impertinente abbiamo potuto scrivere di varie realtà con questo scopo, anche se per ScarlattineTeatro è scritto a chiare lettere. Questo è anche lo scopo del Teatro Impertinente, come lo è o sarà di moltissime altre realtà teatrali e non solo.
L'economia creativa è qualcosa di cui torneremo a scrivere.

Isabella Biscaglia

INFO
+39 039 9276070
Fax +39 039 9650048
info@campsiragoresidenza.it
Via San Bernardo, 2 - 23886 Colle Brianza (LC)
Posta un commento