venerdì 1 aprile 2016

Aprile con la rassegna SATS! de Lo Spazio Vuoto

Aprile a Lo Spazio Vuoto
per la rassegna
Sats!


Venerdì 1 aprile alle ore 21.15 continua la rassegna teatrale a Lo Spazio Vuoto di via Bonfante, 37 (Imperia) con COSTELLAZIONI di Nick Paynecon Aurora Peres e Jacopo Venturiero, in un testo che esplora le relazioni uomo-donna attraverso la teoria del caos, mettendo in scena universi nei quali i personaggi hanno fatto scelte differenti.
Venerdì 15 aprile sempre alle 21.15 il monologo non convenzionale THOM PAIN che è la vita di questo personaggio, interpretato da Alberto Giusta, raccontata in modo disconnesso, quasi cinematografico, con un filo logico che trascende il racconto dello stesso Pain.
Domenica 17 aprile al pomeriggio alle 17.30 ed alla sera alle 21.15 altro appuntamento musicale con VIAGGIANDO il quartetto di Rosario Bonaccorso, fondato nel 2012, e formato da Rosario Bonaccorso come contrabbasso e voce, Dino Rubino per  tromba e flicorno, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Roberto Taufic alla chitarra.
Il mese si chiude... il primo maggio. Il 29 e 30 aprile alle ore 21,15 ed il 1 maggio alle ore 17.30 vi sarà LA CANTATRICE CALVA di Eugène Ionesco, nella messa in scena realizzata da Gianni Oliveri e Livia Carli, sul palco assieme a Federica Siri, altra attrice ed insegnante de Lo Spazio Vuoto, oltre che tre dei migliori ragazzi formatisi presso la loro scuola: Edoardo Lucia, Francesco Peressin e Samantha Sottile, in un testo sull'incomunicabilità e la comunicazione vuota che ha molti paralleli con l'epoca dei social network.


Aurora Peres e Jacopo Venturiero
Costellazioni
Di Nick Payne, con Aurora Peres e Jacopo Venturiero. C'è una teoria della fisica quantistica che sostiene che esista un numero infinito di universi: tutto quello che può accadere, accade da qualche altra parte e per ogni scelta che si prende, ci sono mille altri mondi in cui si è scelto in un modo differente. Nick Payne prende questa teoria e la applica ad un rapporto di coppia. Orlando è un tipo alla mano, che si guadagna da vivere facendo l'apicoltore. Marianna è una donna intelligente e spiritosa che lavora all'Università nel campo della cosmologia quantistica. Costellazioni parla della relazione uomo-donna, ispirandosi alle idee della teoria del caos. Il testo esplora le infinite possibilità degli universi paralleli: si tratta di una danza giocata in frammenti di tempo. In questa danza la più sottile delle sfumature può drasticamente cambiare una scena, una vita, il futuro. Nel testo si ripercorrono più versioni dei vari momenti cruciali della relazione di Orlando e Marianna: dalla conoscenza, alla seduzione, al matrimonio, al tradimento, alla malattia, alla morte.
Payne mostra ripetutamente, le possibilità e i diversi modi in cui i loro incontri sarebbero potuti andare a causa di fattori che vanno dalle relazioni precedenti alle parole e al tono di voce impiegati. Marianna e Orlando si incontrano, sono fidanzati, non sono fidanzati, fanno sesso, non fanno sesso, si perdono, si ritrovano, si separano e si incontrano di nuovo.
Il testo si estende in un'indagine sul libero arbitrio e sul ruolo che il caso gioca nelle nostre vite. Se tutto questo potrebbe far sembrare Costellazioni un testo scientifico, non è niente del genere.
Assolutamente divertente, ma disperatamente triste: è proprio il suo dinamismo intellettuale ed emotivo a rendere il testo unico e travolgente. 

   “COSTELLAZIONI”
di Nick Payne
con Aurora Peres, Jacopo Venturiero
Scene e Costumi Marta Crisolini Malatesta
Disegno luci Valerio Tiberi

Regia Silvio Peroni


Alberto Giusta
Thom Pain
Di Will Eno, con Alberto Giusta“Thom Pain (basato sul niente)”, è un monologo del drammaturgo americano Will Eno, vincitore del Fringe Award all’Edinburgh International Festival del 2005 e, nello stesso anno, finalista del Premio Pulitzer per la sezione teatro. Un uomo, un antieroe solitario, che affiora dalla penombra di una scena spoglia, per trascinare gli spettatori in un’acrobazia esistenziale sul filo di una trama apparentemente sconnessa e illogica di ricordi e riflessioni. Pensieri e parole in libertà: l’infanzia, la memoria dolorosa, un amore perduto, la paura. Un uomo in cerca di ascolto, giocoliere di parole, mendicante frustrato di attenzione, quella di un pubblico del quale cerca, avido, lo sguardo, il confronto diretto e frontale. Una confessione laica, che mette a nudo le ferite, alcune mai rimarginate, di tutta una vita, in cerca di un senso da dare all’esistenza e di un’occasione, una possibilità di trasformare la rovina in salvezza. "Alla sua conclusione, il pubblico puo' non sapere esattamente quello che ha appena visto o che cosa avrebbe dovuto significare. È Thom Pain una meditazione sulle delusioni della vita? Un esercizio di futilità? Forse entrambe le cose. Una cosa è certa, però. Anche se il monologo è basato sul nulla, il suo stile non convenzionale lo rende molto più interessante di molti altri giochi teatrali che sono attualmente sulla scena"



“THOM PAIN”
di Will Eno
con Alberto Giusta
Luci Fausto Perri
Traduzione Noemi Abe
Regia Antonio Zavatteri


Rosario Bonaccorso
Viaggiando
Per la Quinta Edizione della “Carte Blanche” lo Spazio Vuoto e Rosario Bonaccorso  propongono  al pubblico imperiese un’altra importante formazione musicale. Domenica 17 aprile suonerà la formazione del quartetto di Rosario Bonaccorso “VIAGGIANDO” formata oltre che dal leader, da importanti musicisti di caratura internazionale come Gabriele Mirabassi al clarinetto, Roberto Taufic alla chitarra e Dino Rubino alla tromba e flicorno. Nelle precedenti edizioni ha visto la partecipazione di noti artisti del panorama musicale italiano come  Rita Marcotulli, Dedè Ceccarelli, Bebo Ferra, Dino Rubino, Dado Moroni, Fabrizio Bosso, Francesco Cafiso, Adrienne West, Alessio Menconi.
Carte Blanche a Rosario Bonaccorso” è il  progetto musicale originale nato nel gennaio 2012 da un’ idea del contrabbassista, leader e compositore Rosario Bonaccorso. Il concerto si svolge con successo all’interno della rassegna Teatro e Musica organizzata da “Lo Spazio Vuoto” di Imperia.

Rosario Bonaccorso  - contrabbasso e voce
Dino Rubino -  tromba e flicorno
Gabriele Mirabassi – clarinetto
Roberto Taufic - chitarra

La Cantatrice Calva
Di Eugène IonescoI registi attori Gianni Oliveri e Livia Carli per lo spettacolo di questo anno coinvolgono oltre l’attrice Federica Siri, insegnante di recitazione a Lo Spazio Vuoto, tre giovani allievi di talento formatisi alla scuola dei loro maestri nei laboratori che ormai da sei anni si svolgono nel teatro imperiese.
Siamo in un salotto inglese nei dintorni di Londra dove vivono i signori Smith, che ricevono la visita, non proprio gradita, di due altri coniugi, i signori Martin. Ai quattro si aggiungono la cameriera Mary e il capo dei pompieri e tutti e sei i personaggi si abbandonano a chiacchiere vuote e prive di un effettivo significato, che sembra più essere il frutto di un vaneggiare senza senso. Il contrasto fra forma e contenuto scivola lentamente verso l’assurdo ed esplode nel modo più comicamente dirompente. Frasi fatte, luoghi comuni inesistenti, scioglilingua senza senso, dapprima proferiti in modo sereno, ma via via sempre di più con toni ostili e nervosi. Il testo sottolinea proprio l'incomunicabilità, il parlarsi addosso senza ascoltarsi veramente. Anche se è un testo non recente rispecchia quella che è oggi la realtà nell'epoca dei social network. 


“LA CANTATRICE CALVA”
di Eugène Ionesco
con Livia Carli, Gianni Oliveri, Federica Siri
Edoardo Lucia, Francesco Peressin, Samantha Sottile
Regia Gianni Oliveri e Livia Carli



Isabella Biscaglia


SATS! Programma di Febbraio

Venerdì 1° aprile Aurora Peres e Jacopo Venturiero
portano in scena Costellazioni di Nick Payne

Venerdì 15 aprile Alberto Giusta fresco di debutto si confessa con Thom Pain di Will Eno

Domenica 17 aprile grande concerto di musica jazz con Rosario Bonaccorso e la sua band

Il 29, il 30 aprile e il 1° maggio debutto dei padroni di casa con La Cantatrice Calva di Eugène Ionesco  


Prossimamente

Venerdì 6 maggio Nicola Pannelli Sergio Romano sono John e Joe, la poesia incontra la comicità

Venerdì 13 maggiF. Colella e M. Pirrello in una divertente pièce Le vacanze dei signori Lagonia


LO SPAZIO VUOTO - Via Bonfante 37, 18100 IMPERIA -
Tel. +39 0183 960598 - Cell +39 329 7433720,+39 373 7007032
www.spaziovuoto.com – info@spaziovuoto.com
Ufficio Stampa: Francesco Basso - Cell. 349 8952320 – mail: mrfrancesco.basso@libero.it
Posta un commento