martedì 5 aprile 2016

ISOLAT - resoconto dell'esperienza ed il Teatro Forum come nuovo strumento Impertinente

ISOLAT, rompre les frontières
formazione sul Teatro Forum

ISOLAT, rompre les frontières è un importante progetto internazionale ERASMUS+, con capofila il Teatro dell’Oppresso di Parigi. Ha diffuso questo prezioso strumento didattico e culturale agli operatori socio-educativi di ARCI Liguria, come anche a agli altri partner coinvolti: l’Istituto Interculturale di Timisoara, il Teatro Ashtar della Palestina e il Municipio di Ponta do Sol di Madeira. Nell'ultima fase del progetto tale strumento è stato passato anche ad alcuni membri del Teatro Impertinente, che si arricchisce quindi di un nuovo metodo di intervento drammatico per l'analisi e la gestione di conflitti e situazioni di oppressione.


A marzo 2015 è stato chiesto a Donatella Lasagna, presidente del circolo ARCI “Il campo delle fragole”, di partecipare con i 2 educatori Simona Bozzano e Paolo Spanò alla formazione sul Teatro Forum, attraverso il tema dell’isolamento. I due hanno poi “allenato” quest'anno 5 attori (Alessio Arbustini, Elena Spadola ed io, Eleonora Oliveira e Pamela Pepicello) e preparato lo spettacolo dal titolo “Il prezzo del biglietto”. Andato in scena Venerdì 18 alle 20.30 presso il Teatro Salvini di Pieve di Teco, con la compartecipazione della Provincia di Imperia, è stato trasmesso in streaming per i partner in Francia, Palestina, Portogallo, Romania e per i colleghi dell’ARCI di Genova.
Ne scrive Donatella Lasagna: "L'Associazione Arci il campo delle fragole occupandosi sul territorio di minori e famiglie ha affrontato il tema dell' ISOLAMENTO utilizzando un taglio narrativo legato agli argomenti della depressione post parto, quindi all'isolamento della donna che si sente sola dopo la nascita di un figlio, e alla coppia genitoriale che non riesce a capire i problemi adolescenziali della figlia fino al tragico epilogo. Le situazioni messe in scena dagli attori hanno suscitato la partecipazione emotiva del pubblico che ha provato a suggerire soluzioni."
Lo spettacolo ha ricevuto i complimenti di Rui Frati, direttore del Teatro dell'Oppresso di Parigi, il quale grazie allo streaming ha anche svolto uno degli interventi dal pubblico.
Il Teatro Forum è una forma teatrale di partecipazione democratica nata negli anni '60 brasiliani, dove il pubblico è invitato ad intervenire per cambiare le sorti dei personaggi in scena, con particolare attenzione alla figura dell'oppresso. Attraverso la finzione drammatica il Teatro Forum cerca strumenti di educazione alla convivenza civile, alla pace e alla gestione dei conflitti più disparati, adattandosi alle tematiche più diverse: dalle tipiche adolescenziali (si pensi alle varie forme di bullismo) come a quelle più attuali (ad esempio l'emarginazione dovuta a provenienza geografica od orientamento sessuale).
Tutte le persone coinvolte (o travolte!) durante il corso di formazione gestito dall'arci "Il campo delle fragole" sono state molto soddisfatte del lavoro svolto, anche se alcuni dei cinque attori dopo aver conosciuto il format del Teatro Forum hanno espresso perplessità a riguardo. Ma anzi grazie a questo approccio critico e ai diversi punti di vista a riguardo è stato possibile sviscerare tale forma di teatro, approfondendo ulteriormente il corso di formazione.
Grazie ad ISOLAT e tutti coloro che hanno consentito di portare avanti questo progetto nuovi tipi di teatro prendono piede, e sempre più persone avranno la possibilità di camminare, e verso una società sempre meno isolante e più compartecipativa.

Isabella Biscaglia


Link
Gli streaming Isolat
L'articolo su Il Prezzo del Biglietto
Posta un commento