venerdì 22 aprile 2016

Una visione del Talent Show

Talent Show Matteo Maragliotti
Oltre il Talent Show

Sabato 23 alle 20.30 ci sarà la finale della seconda edizione del Talent Show organizzato dall'Associazione Matteo Maragliotti, presso il Palazzetto dello Sport di Imperia. Andranno in scena i 21 finalisti che hanno superato le selezioni dello scorso 10 aprile: ballerini, ballerine e cantanti principalmente molto giovani, con coreografie corali, singole ed autobiografiche.
Per via degli interventi di Danza Libero Espressiva è stato chiesto a Emanuele Morandi del Teatro Impertinente di partecipare come giurato, con il compito di valutare il lato espressivo ed emotivo dei vari partecipanti.

Ma qual è il vero scopo di questo talent?

Una situazione basata su giudizi e competizione è cosa piuttosto aliena nel tipo di teatro da noi trattato, ma in questo contesto la vera protagonista è stata la passione per la danza, od anche il canto. Questo Talent Show è un ottimo modo per mettersi alla prova, confrontandosi con altri, imparando a riconoscere i propri limiti, e soprattutto imparando a superarli nel migliore dei modi.
E quindi definire questo tipo di eventi Talent Show ci è sembrato troppo riduttivo: la sana competizione è un ottimo modo per crescere, e la varietà dei giudici permette la trasmissione a tutti i talenti in gara, di pareri diversi e costruttivi, che permetteranno all'artista di trovare la propria strada futura in modo più semplice.
L'Associazione Matteo Maragliotti è riuscita a realizzare un progetto molto complicato: non si è limitata al giudizio della sola tecnica, ma alla combinazione di più fattori tra cui l'espressività, assolutamente fondamentale.
Abbiamo avuto la fortuna di intervistare Sabrina Bonfadelli, presidentessa dell'Associazione intitolata a nome del suo defunto figlio ballerino.

"Il nostro scopo è quello di sostenere i giovani artisti e promuoverli durante gli spettacoli che organizziamo. Matteo era un ballerino e io ci tengo a stare vicino ai ragazzi così come stavo vicino a mio figlio.
Abbiamo al nostro attivo già tanti eventi con i ragazzi del ponente, quest'estate ci aspetta un tour estivo con tutti i giovani artisti che conosco e con i quali ho già collaborato. Anche i ragazzi che non sono passati a queste audizioni del 10 aprile potranno esibirsi sul palco dell associazione.
Il talent è soprattutto un momento di condivisione, di confronto e di divertimento."
Ci sentiamo comunque di definire questo tipo di evento singolo non Talent Show, ma Talent Competition: tuttavia la buona gestione ed il clima disteso descritto qui da Sabrina hanno tirato molto questo format verso la parte positiva del Talent Show vero e proprio.
"I premi sono una cosa in più. Ci tengo a sottolineare che  i premi non vanno solo ai primi tre vincitori, ma ci sono anche borse studio e altri riconoscimenti un po' per i vari finalisti del Talent."

E questo è un altro degli aspetti che rende meno "sportivo" e più "artistico" questa Talent Competition.
Incontrare una donna attivissima in progetti artistico-relazionali nelle scuole, ed una associazione attivissima nel far incontrare le varie scuole di danza e i vari danzatori noti e nascosti di palestre e strade, ci ha aiutato grandemente ad individuare l'unione che il mondo competitivo può avere con quello artistico.


Vietato mancare alla finale di sabato 23, alle 20.30 presso il Palazzetto dello Sport di Imperia!

Isabella Biscaglia
Posta un commento