venerdì 15 aprile 2016

Il Teatro delle Selve e la pedagogia teatrale

alle radici di persone e luoghi

Fondato nel 1998 da Franco Acquaviva e Anna Olivero, il Teatro delle Selve si radica a partire dal 1999 nel territorio cusiano. La sua attività spazia dalla produzione di spettacoli di ricerca, di strada e di figura per l’infanzia, rappresentati in teatri, università, feste di piazza, rassegne teatrali nazionali di ricerca e di figura. Particolare è la loro attenzione alla costruzione di un’intensa e continuata relazione pedagogica con le scuole, con i giovani e con gli adulti attraverso l’organizzazione di seminari e laboratori. Le loro radici crescono per creare unione, e questo è il motivo per cui abbiamo deciso di scriverne.

Il Teatro delle Selve si fa promotore di un’idea di cultura teatrale che valorizza le relazioni tra l'ambiente naturale o urbano e le persone/comunità che lo abitano. A questo scopo lavora anche all’organizzazione di eventi culturali/spettacolari che diano risalto al valore poetico di questa relazione, utilizzando il teatro nel senso più esteso del termine.

Teatro e pedagogia
Sono due degli interessi che hanno portato l'attuale direttore artistico e l'attuale organizzatrice a fondare tale realtà, che "diventa maggiorenne" quest'anno. 18 anni di associazione non sono pochi, e si fondano su solide basi di curriculum e di grande energia nella ricerca artistica.
Franco Acquaviva è attore, regista e pedagogo laureato al DAMS dell’Università di Bologna. Con il Teatro delle Selve ha collaborato e organizzato diverse stagioni teatrali e rassegne quali Teatri Andanti e Vado a Teatro!. Lavora stabilmente con il gruppo internazionale di attori e danzatori The Bridge of the Winds, diretto da Iben Nagel Rasmussen, dell'Odin Teatret. Anna Olivero è maggiormente specializzata come attrice e pedagoga, laureata al DAMS dell’Università di Bologna, con tesi sui rapporti tra teatro e istituzioni totali. Si è formata con attori del Living Theatre, dell'Odin Teatret e di altre realtà del terzo teatro, effettuando tournée internazionali con il Teatro Ridotto di Bologna dal 1987 al 1998, anno dal quale ha iniziato la fondazione e il lavoro nel Teatro delle Selve.
Con queste premesse gli spettacoli del Teatro delle Selve non possono che mettere al centro la ricerca sull’attore. Ricerca rivolta sia ad indagare i modi e le tecniche dell’attore nel suo lavoro (preparatorio e di scena); sia i modi del suo porsi in relazione ai diversi contesti comunicativi in cui è necessitato ad agire (con i bambini, con spettatori “senza teatro”, con disabili, con adolescenti, con stranieri); sia agli effetti e scopi di questo stesso modo di porsi, rapportato alla durata dell'intervento nel tempo ed al contesto.
Teatro e pedagogia sono intesi in senso lato: il Teatro delle Selve parte dalla radice comune di entrambi, e la sviluppa in quanto ciò di più naturale e forte può nascere. E vi si addentra.

Isabella Biscaglia

Eugenio Barba presto nelle Selve
EUGENIO BARBA sarà presso il Teatro degli Scalpellini il 7 e 8 maggio 2016, per una due giorni di Masterclass aperto a registi e attori, gestita assieme a JULIA VARLEY, una delle attrici storiche dell'ODIN TEATRET. Inoltre verranno presentati lo spettacolo AVE MARIA, e la working demonstration IL FRATELLO MORTO. Per maggiori info si rimanda alla pagina dedicata sul sito del Teatro delle Selve.

INFO e CONTATTI

SPAZIOTEATRO SELVE - Via Zanotti, 26 - 28010 PELLA (NO)
Tel e Fax: +39 0322 969706 
Cell. +39 339 6616179

Posta un commento