lunedì 4 luglio 2016

Dopo "Quando Piangono Le Cicale" si va verso "Canyon Silente"

Morto un morto se ne fa un altro

Venerdì 17 giugno, sfidando chi ci ammoniva che la data “portava nero”, noi abbiamo invece portato il giallo al ristorante Pesce Innamorato (Sanremo, Corso Trento Trieste 2) con la replica di  Quando Piangono le Cicale, cena con delitto a cura della Compagnia Il Corvo Bianco, progetto del Teatro Impertinente in collaborazione con Ludo Ergo Sum.
Un ottimo modo per chiudere, questa volta ufficialmente, l’esperienza del primo stormo e dedicarci con tutte le nostre forze al secondo stormo e alla messa in scena della prossima cena con delitto – Canyon Silente, in programma il 16 luglio alle ore 20.30 a presso il Circolo di Borgo d’Oneglia in apertura della sesta edizione di “Mostriamo il Cinema”, evento cinematografico organizzato dalla Proxima Associazione Noprofit, che quest’anno ci porta tra duelli a colpi di pistola, assalti alle carovane e scazzottate nei saloon – ebbene sì, è il turno degli Spaghetti Western! Non mancate!
Clicca per andare all'evento FB!
I soliti sospetti più le due detective (Isabella Biscaglia, Nicoletta Cino, Carlotta Fornara, Marta Laveneziana, Eleonora Oliveira, Pamela Pepiciello, Giorgio Roà, Elena Spadola) hanno invitato i commensali a cimentarsi con il singolare caso dell’omicidio di Antonio Martini, vicepresidente della casa editrice “La Cicala”. Con la collaborazione del pubblico, le nostre due detective sono arrivate a smascherare e arrestare il colpevole, e persino a identificare il misterioso Corvo Bianco che le aveva ingaggiate – sebbene quest’ultimo, approfittando di un loro momento di distrazione, sia riuscito a scomparire senza lasciare traccia all’infuori di una lettera, promettendo nuove sfide future…
Giorgio Martini (Giorgio Roà)
bersagliato da uno dei tavoli vincitori
by Maria Biscaglia Giancola
Lungi dall’essere stata “una semplice replica”, la messa in scena del 17 giugno ha segnato due grandi traguardi per gli attori del nostro primo stormo: innanzitutto la sfida di trovarci “in trasferta” in un locale sconosciuto, a differenza della sala ARCI “Faustini” che ci aveva ospitati già durante le prove, che avevamo imparato a conoscere e in cui ci è sembrato un po’ di giocare “in casa”; e secondariamente il confronto con un pubblico più “casual” rispetto a quello incontrato durante  la serata all’ARCI “Faustini” che contava molti amici, parenti o soci ARCI. Inoltre, come sempre nel campo dello spettacolo, su questa nostra replica aleggiava la terribile maledizione che noi chiamiamo “della seconda serata”, ossia la tendenza, dopo il successo della prima, ad adagiarsi inconsciamente un po’ sugli allori, con conseguente rischio di calo della qualità della performance. Pur con qualche (prevedibile!) difficoltà, comunque, diremmo che anche questa seconda serata è stata un’ottima prova da parte dei nostri attori e la maledizione della seconda serata ci ha risparmiati!
la foto con gli attori e uno dei gruppi vincitori,
più Fabio Tortolo del Pesce Innamorato (al centro, divisa bianca)
… E abbiamo sentito anche un sacco di teorie che, sebbene errate, erano decisamente interessanti, quindi chissà che per le prossime cene non prendiamo qualche spunto… Scherziamo, scherziamo! O forse no.

Eleonora Oliveira


LINK e CONTATTI
Pagina FB della Compagnia Il Corvo Bianco
Prossimamente il link all'evento FB sulla cena con delitto a tema western: Canyon Silente
Posta un commento