giovedì 20 ottobre 2016

Teatro Impertinente e Teatro Scuola

Teatro Impertinente e Teatro Scuola
La nuova era AGITA
La nostra partecipazione all'assemblea nazionale AGITA

Emanuele Morandi ed Elena Spadola prima dell'assemblea AGITA
by Isabella Biscaglia
AGITA  è un ente di formazione con accreditamento al MIUR, ed è la maggior associazione a livello nazionale per la promozione e la ricerca della cultura teatrale nella scuola e nel sociale. Legalmente costituita nel 1994 opera partendo dalla Toscana sull'intero suolo nazionale ed oltre. Attiva nella progettazione, informazione, formazione e aggiornamento in ambito educativo, artistico e sociale è un punto di riferimento qualificato per le istituzioni e per chi legato alla scuola e al teatro.
Abbiamo partecipato alla riunione del 18 e 19 giugno, Firenze, come soci Agita e poi preso parte alla tavola rotonda che è seguita con un nostro intervento espressamente richiesto sul tema Educazione alla Teatralità per la prevenzione al bullismo (vedi articolo sul nostro blog). Un tema perfettamente in linea con quello che da sempre è obiettivo prioritario di AGITA: educare con il teatro e al teatro . La tavola rotonda che ci ha impegnato in modo attivo e partecipativo ha visto il delinearsi di una questione particolarmente degna di attenzione: come reagire all'ennesimo cambio normativo che allontana le istituzioni dall'educazione? Le nuove linee educative negano il teatro come offerta formativa, di fatto dandogli peso ma non muovendo più un dito per contribuire a portarlo nelle scuole.

In questa due giorni abbiamo conosciuto tanti volti del teatro educativo e approfondito la conoscenza di molti dei membri provenienti da tutta Italia. L'associazione è variamente composta: insegnanti motivati e appassionati , giovani neo-soci Agita e soci storici dalle mille battaglie, professionisti teatrali, arguti intellettuali e teorici del teatro scuola. Le attività dei soci non si esaurisce solo all'interno delle scuole, ma arrivano lontano. Basti citare Rassegne in ReteRete Toscana di Teatro Educazione, Casa dello Spettatore che non solo sono partner Agita ma funzionano anche da congiunzione tra più realtà, garantendo uno dei cinque punti della policy, ovvero la coralità dei progetti dell'associazione. Il lavoro di quei due giorni è iniziato individuando appunto questi 5 punti.


La policy di AGITA

Competenze: AGITA è ente formatore, quindi garantisce uno standard di qualità delle sue iniziative riconosciuto a livello nazionale. Riconosce abilità diverse ad insegnati, teatranti, formatori, volontari e psicologi, dei quali garantisce parimenti la qualità negli interventi;
Parternariato: AGITA è anche le sue partership. Ad esempio è dentro la Rete Toscana di Teatro Educazione, lavora a stretto contatto con la Casa dello Spettatore per la formazione del pubblico teatrale, o ancora con Rassegne in Rete (Ra.Re) che si occupa delle rassegne teatrali, soprattutto legate alla scuola, in tutta Italia;
Coralità: i partner non lavorano a compartimenti stagni, ma sono ognuna una parte di un organismo più vasto, per cui entrare in contatto con una realtà significa sempre attivare in misura diversa anche gli altri circuiti complementari. La coralità facilita la contestualizzazione degli interventi sul territorio;
Prevenzione: la parte che cerca di prevenire quelle dinamiche quali il chiedere laboratori a ribasso, approssimativi e svolti da non professionisti o persone non certificate. Più genericamente cerca di scardinare la visione del teatro come accessorio;
Integrazione: in tutti i sensi. Tra i vari enti collegati ad AGITA, tra l'associazione e le istituzioni, tra diverse realtà territoriali, tra culture differenti, progetti diversi e abilità. Soprattutto cerca di integrare il teatro nell'educazione formativa, con un ruolo chiave nella società.

Le nuove normative in ambito scolastico hanno sicuramente focalizzato attenzione ed energie sia in sede di assemblea generale sia all'interno dei più ristretti e funzionali gruppi di lavoro formati per l'occasione, con lo scopo di ragionare sui possibili scenari futuri. Come rispondere in modo adeguato a questo nuovo rimescolamento dei fattori in gioco? Quali novità è possibile introdurre? Quali risorse in campo?
L'associazione andrà di sicuro incontro a una trasformazione e non sarà solo per reagire all'ultima di una serie di norme che non concedono molto all'educazione e al teatro, ma anche per un cambio di visione d'azione e degli strumenti al suo interno. Un nuovo inizio si prospetta all'orizzonte del teatro scuola italiano.


Scarpette rosse e cuori blu
by Isabella Biscaglia
Scarpette rosse e cuori blu
Esempio di lavoro teatrale esito di un percorso educativo, è lo spettacolo Scarpette rosse e cuori blu, scaturito da un percorso di counseling condotto da Valeria Esposito con un gruppo adulto totalmente femminile: reali e personali riflessioni e meditazioni sull'essere donna condensate in circa un'ora di rappresentazione. Una serata che ha funzionato sia da esempio dei lavori AGITA sia per ribadire il fatto che, per quanto si concentri su teatro e scuola, l'associazione va anche al di là grazie a preziose scelte quali sono partership e coralità.

Il secondo giorno dei lavori è stato tutto molto più dinamico. Tanti volti e tante voci: chi per aggiornare gli associati sullo stato di progetti iniziati, finiti o da iniziarsi, chi per raccontare, chi per discutere, chi per proporre. La base umana contemporanea di cui dispone l'associazione si è sicuramente delineata: percepire l'accesa motivazione e la forza delle idee ha irrobustito la nostra convinzione nel fare teatro in funzione dello sviluppo umano, della crescita personale, della formazione di giovani e adulti.
La nuova era di AGITA è iniziata quindi in una piccola palestra interna, dove per l'ennesimo anno un gruppo di persone continua a portare avanti l'idea che il teatro sia strumento educativo, e a metterla in pratica nonostante tutto. Auguri a noi e agli associati.

Isabella Biscaglia & Elena Spadola

LINK
Sito ufficiale AGITA
Sito ufficiale di Rete Toscana di Teatro Educazione
Sito ufficale di Casa dello Spettatore
Pagina Ra.Re. dal sto AGITA
Articolo del Teatro Impertinente sul bullismo: Educazione alla Teatralità per la prevenzione al bullismo
Posta un commento