giovedì 10 novembre 2016

SWITCH le giornate dell'11 e 12 novembre 2016 per progettare insieme l'Open Space Technology

Terzo atto: laboratorio per il riuso dell'ex deposito franco S.A.L.S.O. di Imperia
LA COMUNITà CHE PROGETTA
Open Space Technology, le giornate dell'11 e 12 novembre 2016 per progettare insieme

una delle riunioni all'Ex S.A.L.S.O.
Il Progetto SWITCH è promosso dall'Ordine degli Architetti in collaborazione con Comune di Imperia e OliOliva, con il patrocinio della regione Liguria Fondazione Inar Cassa, e federazione regionale architetti Liguria. L'Ordine degli Architetti ha avviato Switch, un processo sperimentale di rigenerazione urbana del patrimonio dismesso di Imperia da attivarsi attraverso processi di partecipazione pubblica.
L'idea di Switch nasce dalla volontà di promuovere azioni di aggregazione di differenti soggetti del territorio provinciale, per innescare un cambiamento culturale che porti allo sviluppo di progetti condivisi di rigenerazione dei luoghi attraverso la collaborazione e la contaminazione di idee.
Vi saranno tavoli in occasione di OliOliva- la festa dell'olio nuovo. L'Open Space Technology è in cerca di proposte concrete ed idee innovative e collaborative per funzioni produttive/occupazionali, culturali, formative, sociali. L'evento è strutturato in due giornate.


Venerdì 11 Novembre
Il venerdì in tardo pomeriggio sarà possibile visitare l'edificio, e a seguire una conferenza sui temi del riuso: esperti di economia circolare e attori che hanno praticato il riuso dei patrimoni dismessi ci parleranno delle loro esperienze.

Sabato 12 Novembre
Il sabato è previsto il laboratorio di idee che ha per oggetto l'individuazione di idee e proposte concrete per il riuso e il recupero funzionale di questo spazio situato sulla banchina di Calata Anselmi a Imperia Porto Maurizio. I partecipanti avranno l'oppurtunità di proporre ed elaborare idee in gruppi di lavoro. L'OST (Open Space Technology) agevola la circolazione di informazioni, conoscenze ed esperienze all'interno di gruppi eterogenei e permette di affrontare questioni anche molto complesse per cui non esiste una soluzione univoca, lasciando liberi i partecipanti di proporre soluzioni creative spostando la questione del problema verso le idee per risolverlo.
L'obiettivo è quello di delineare una proposta compiuta, da consegnare alla fine dei lavori ai promotori dell'iniziativa e alla Comunità, composta da una serie di riflessioni che dovrebbero delineare azioni, buone e pratiche, contenuti per affrontare il tema della rigenerazione urbana. 

Possono partecipare tutti gli interessati a compiere un'esperienza di progettazione partecipata: singoli cittadini motivati con idee e proposte fattive, persone qualificate che intendono mettere a disposizione del laboratorio la propria competenza, ma anche Enti, Istituzioni, Associazioni e simili, incentivando la partecipazioni di soggetti portatori di interessi anche differenziati tra loro per un migliore confronto e sviluppo delle proposte.

Noi Impertinenti ci saremo, l'occasione è ghiotta e questo grande segnale che lascia intuire che qualcosa sta cambiando ci dà una grande spinta a imbarcarci in questa impresa come aderenti al macro progetto TERRA! coordinamento di associazioni, enti, cooperative e realtà varie per lo sviluppo sociale e culturale.
TERRA! nasce con l'obiettivo di creare una rete tra le associazioni e le entità attive sul territorio imperiese che si occupano di educazione ed attività socioculturali, rivolte in particolare ai giovani. Ci è sembrato naturale pensare a come portare un nostro contributo e per tale ragione è stato istituito il coordinamento TERRA! con la finalità di riportare alla vita gli spazi della ex S.A.L.S.O. creando una serie di eventi-appuntamenti che possano trovare nel tempo una forma più stabile e continuativa. 
L'equipaggio è pronto e punta il suo binocolo all'orizzonte.

L'isola esiste. Appare talora di lontano...
- Guido Gozzano - La più bella

Elena Spadola
Posta un commento