martedì 6 giugno 2017

Ibrahim Mursal: la visione del film-maker sul teatro dell'oppresso

Ibrahim Mursal
un film-maker nel teatro dell'oppresso

Altra conoscenza fatta a Bratislava, Ibrahim Mursal è un film-maker dalla carriera folgorante in Sudan dove già dal 2013 lo si vede gareggiare (e vincere) in importanti festival nazionali e poi non solo. Il suo intervento al TEDxArendal nel 2015 spiega bene la calma e forte personalità di questo film-maker che, con il solo intento di buttarsi oltre la zona di comfort, ha seguito i suoi contatti norvegesi del Varde Teatret in un workshop su alcune tecniche di teatro dell'oppresso.
Ibrahim Mursal è stato la memoria filmica dell'esperienza di Erasmus+ sul teatro con i senzatetto. Qui di seguito il video da lui realizzato sull'esperienza, e di seguito l'intervista per il Teatro Impertinente!

Ibrahim è il ragazzo africano: occhiali e capelli afro.


L'intervista ad Ibrahim Mursal
Interviewing Ibrahim Mursal - translation by Isabella Biscaglia Giancola

Come lavori da film-maker indipendente?
How do you work as a indipendent film-maker?

Sono soprattutto il prodotto della facilità con cui è possibile accedere alla tecnologia per fare film, grazie a quest'era digitale, e sono un autodidatta grazie ad internet!
Fare film vuol dire narrare storie, e nel mio lavoro cerco storie ed esperienze che sono fuori dalla mia visione.
Am mostly a product of the technological accessibility of filmmaking thanks to the digital age, and self learning methods thanks to the Internet!. Filmmaking is storytelling, and in my work I try to find stories and experiences that are outside my world view.

Ibrahim Mursal al Sudan Film Factory del 2013
Esperienze come una settimana di Erasmus+ sul teatro con i senzatetto: quale è stata la tua esperienza a Bratislava?
Experience like one week of Erasmus+ working on theatre with homeless people: what was your experience in Bratislava?

Ho lavorato nel mondo filmico, per cui un workshop teatrale era davvero fuori dalla mia zona di comfort, specialmente un teatro che utilizza metodi del teatro dell'oppresso, che sono non convenzionali!
Quindi le mie aspettative erano davvero scarse.
Ma il workshop ed il tempo passato a Bratislava hanno reso il viaggio uno dei più memorabili che abbia mai fatto, è stata una bellissima settimana, con gente amabile, che mi ha cambiato e toccato come persona, in diversi modi!
I had been working within the film world, so a theater workshop was kinda outside of my comfort zone, specially a theater using the theater of the oppressed methods, with its unconventionality! So my expectations were very low going to Bratislava. But the workshop and the week in Bratislava turned out to be one of the best and most memorable trips I've had ever, it was a beautiful week, with lovely people, and it changed and touched me as a person in many ways!

Di questa settimana cosa vuoi mostrare e condividere, e con chi?
What do you want to show and share about this trip, and with who?

Attraverso questo breve video ho voluto documentare questa magica settimana ed il Divadlo Bez Domova, e le fantastiche persone che qui ho incontrato. Abbiamo appreso molto, abbiamo imparato tecniche che mi avrebbero aiutato molto all'inizio della mia attività di film-maker.
Ed anche ora, mesi dopo il workshop, torno a quelle memorie e, trovo ancora calore in esse, ed in ciò che lì abbiamo appreso e vi trovo grande saggezza.
Through this little video I made, I wanted to document this magical week and place that is Divadlo Bez Domova, and the wonderful people I met there.. We learned a lot, we learned techniques that have helped me in my film work and youth work. And even now many months after the workshop, I still look back to the memories and find warmth in them, and to what we learned there and find great wisdom.

Isabella Biscaglia Giancola

Link e contatti
Ibrahim Mursal al TEDxArendal, 2015
Posta un commento