martedì 10 ottobre 2017

LiberArte FAMKORE' - ad Arma di Taggia una nuova ed attiva realtà artistica, ed il suo programma

Strategicamente Artistiche
dall'Accademia di Brera rapite da Triora

Federica Alessandra Mafodda e Sivia Berro. Un duo creatosi al liceo artistico, un duo formatosi all'Accademia di Brera, un duo che ha viaggiato e lavorato grazie alle competenze pittoriche e grafiche, inventiva e temerarietà, fino ad un particolare incontro.
Triora.
Stregate, scelgono una sede a metà tra l'attiva Imperia, il crocevia ventimigliese e quell'entroterra magico.
Le ho trovate ad Arma di Taggia.

Arte e magia
Disegno dal vero
foto di Federica Alessandra Mafodda
In una atmosfera calma, appassionata, lucida e sognante: il 3 settembre ha inaugurato lo spazio dell'Associazione Culturale LiberArte FAMOKORE', accanto al Bivio Rossat, che vuole essere sempre più una sede di divulgazione e pratica artistica: sono già attivi corsi di disegno e pittura, oltre che di ceramica, e già programmati diversi eventi e gite (vedi il programma di seguito).
Durante l'intervista con loro, e quella successiva con Carlo Terzo della Compagnia dei Fuocolieri, ho modo di intendere cosa per loro voglia dire magia: magia, esoterismo, mistero... non sono che aspetti del "rito", di quel rito che è proprio della natura umana, senza fumo o inganni, ma semplicemente quel bisogno atavico di spiegarsi e spiegare attraverso simboli ed azioni, anche in modo asciutto e diretto (e cordiale) come si esprimono queste due donne. E quindi...

Arte è magia
performance dei Fuocolieri
foto di Michael Wolfgang
"In Arma si parla poco di arte per i giovani." è una delle cose che, mi dice Federica, hanno notato nei loro primi giri in zona, dopo il viaggio a Triora nel 2014. "Arte a tutto tondo: arti figurative, musica, danza, teatro. Abbiamo iniziato ad inserirci sul territorio facendo da ponte alla Compagnia dei Fuocolieri di Firenze ed organizzando altri eventi artistici od anche esoterici, in collaborazione soprattutto con Triora."
Chiedo loro perché hanno aperto uno spazio proprio in quel piccolo ambiente vicino alle fantomatiche olive del bivio Rossat. Silvia mi risponde ridendo. "Abbiamo aperto questo spazio lanciandoci."
Anche lanciarsi fa parte della strategia: valutando solo quanto possibile, e poi via, senza paure superflue. Una parte della strategia che spesso in zona manca.
Parlando con loro ho scoperto di quanto fossero già informate sulle molte delle realtà di zona (anche sul Teatro Impertinente! O su Sunduk, teatro dei burattini direttamente dalla Russia a Sanremo) e di come avessero già creato una rete con alcuni artisti locali (dal tatuatore "Ciop" di Belink, a Bussana, a Paola Moreno, per la pittura sonora) ed altre realtà culturali in zona (all'inaugurazione era pieno di... rapaci, portati da Sabina Camarda di Terra di Confine, come sorpresa a Federica e Silvia!).
Ma oltre alle attività programmate sarà possibile programmarne, o farne una aula studio, allestirla per esposizioni senza indebitarsi con costose gallerie, adibirla a un luogo di incontro: sull'orario si legge "sempre aperto". Ed è vero.
"Ci sosteniamo il giusto per andare avanti con lo spazio e le sue attività, offrendo anche la nostra professionalità: intendiamo l'arte come sociale, apoliticamente, per unire genti di ogni tipo ed età, per l'arte in sé."
Ci scambiamo i contatti, ci scambiamo i contatti di alcuni nostri contatti. Sappiamo che non ci rivedremo molto presto, sappiamo che ci ritroveremo al giusto momento.

Isabella Biscaglia Giancola

Corso di ceramica
foto di Federica Alessandra Mafodda
Programma, per grandi e piccini
Federica: "Per il momento abbiamo questo."
Io: "E mica è poco..."
Martedì sera
corso di disegno e pittura

Mercoledì sera (variabile in base ad esigenze)
Corso di ceramica

EVENTI
15 ottobre corso costruzione dei burattini di Guinand Helene
21 ottobre presentazione libro e laboratorio per bimbi di Elisa Sarubbi
22 ottobre visita al cimitero di Staglieno di Genova
19 novembre visita alla mostra di Picasso a Genova

CONTATTI
liberartefamkore@virgilio.it

Posta un commento