martedì 21 agosto 2018

EROI, o meglio EROINE - l'articolo di Le Staffette sul residenziale

Articolo originale e foto da Le Staffette, Ufficio Stampa e Promozione

EROINE
Un momento della performance finale
L' Atelier Residenziale di Teatro, condotto da Amanda Fagiani e Carlo Terzo, a Lucinasco (IM) ha visto i partecipanti del workshop vivere una settimana di ricerca, sperimentazione artistica ed umana profonda e intensa. A conclusione del workshop gli allievi sono stati messi alla prova, davanti al pubblico, che è stato coinvolto e reso parte viva dello spettacolo. 
Il percorso di studio e sperimentazione è stato eclettico e rigoroso, con spunti, suggestioni ed ispirazioni che hanno spaziato da Stanislavskij al Tai chi, da Barba alla danza libera e contemporanea, dal Living Theatre alla manipolazione delle fiamme e l'espressione pirica; il tutto sostanziato da un nuovo approccio umanista.

Amanda Fagiani
Con questa prima sessione si è dato il via a un percorso di ricerca e sperimentazione, aperto ad altre ed altri partecipanti, che si protrarrà per almeno un anno con appuntamenti trimestrali in forma di workshop. Di rilievo la partecipazione dell'attrice Cristina Castigliola che ha interpretato in lettura, testi di Lella Costa in sintonia con i testi, scritti e interpretati dalle allieve di Atelier e da Amanda Fagiani.
Il tema che ne è emerso è la lotta delle donne, in un mondo ancora fortemente patriarcale.

Letture sceniche dedicate a Anna Kuliscioff, Emily Davison fino a percorsi di vite al femminile più contemporanei (interpretati dalle allieve) come le donne combattenti Peshmerga o quelle che si impegnano per la libertà di tutti e che ancora oggi evidenziano tenacia e fermezza, nel rivendicare il superamento delle discriminazioni di genere.
Carlo Terzo ed una delle partecipanti al residenziale
Avvicinamento alla natura, raccoglimento, ascolto reciproco, manipolazione del fuoco, inserendo la magia in un contesto teatrale, ispirato agli insegnamenti dei grandi Maestri del Novecento ed oltre. Tutto questo in una settimana di lavoro: Atelier Residenziale di Teatro ha posto le basi per un percorso di ricerca che intende continuare sulla via della sperimentazione.
Posta un commento